Highlights Cantù-Avellino 84-82: Video Sintesi (Serie A Basket 2015-16)

La Sidigas Avellino getta alle ortiche una ghiotta occasione di sbancare la Mapooro Arena. Gli ultimi minuti sono nuovamente fatali alla Scandone, costretta a soccombere dinanzi a un’Acqua Vitasnella Cantù che si impone solo nel finale con il punteggio di 84-82, nel match valido per la settima giornata del campionato di basket di Serie A 2015-16.

La partenza degli uomini di coach Sacripanti è brillante (20-26 alla fine del primo quarto), poi però escono alla distanza i padroni di casa che, spinti dalla grinta del giovane Awudu Abass (MVP del match) e dalla vena realizzativa del canadese Brad Heslip (19 punti con 5/9 da tre) riescono a portarsi in vantaggio al termine della prima metà di gara (44-42).

Al ritorno sul parquet, la Scandone emerge di nuovo e, spinta da un Ivan Buva (18 punti) inizialmente più timido rispetto alle partite contro Trento e Sassari, riesce a riportarsi su, grazie a una maggior propensione al rimbalzo e alle efficaci incursioni nell’area canturina. I biancoverdi si riportano, dunque, in vantaggio, al termine del terzo quarto (63-70). Il divario tra i due roster, al 31′, è addirittura di dodici lunghezze (63-75).

Sembra fatta. E invece, in un minuto, le tre triple consecutive di Abass, Hasbrouck e ancora Abass riportano gli uomini di coach Corbani a -3 (72-75). Da questo momento in poi, la Sidigas appare impaurita, mentre l’Acqua Vitasnella prende coraggio, fino a portarsi in vantaggio, grazie anche a un Jared Berggren (15 punti) in crescendo. Gli ultimi minuti presentano un’agguerrita sfida punto a punto, che ha il suo epilogo nella prodezza con cui Abass segna il ventinovesimo canestro personale della sua serata, decisivo per le sorti della gara. Nell’azione seguente, Benas Veikalas ha l’opportunità di capovolgere l’incontro, ma le speranze del cestista lituano si spengono sul ferro. A fare festa è Cantù, che torna alla vittoria e aggancia Avellino a 4 punti.

Secondo stop consecutivo per i ragazzi di Pino, traditi dalla stanchezza, dalla sfortuna e da un pizzico di ingenuità.

Acqua Vitasnella Cantù – Sidigas Avellino 84-82

(20-26, 24-16, 19-28, 21-12)

Acqua Vitasnella Cantù: Berggren 15, Abass 29, Heslip 19, Ross 4, Zugno 0, Nwohuocha n.e., Wojciechovski 2, Cesana 0, Hall 2, Tessitori 3, Hasbrouck 10. Coach: Corbani.

Sidigas Avellino: Norcino n.e., Gioia n.e., Veikalas 12, Acker 11, Leunen 4, Green 14, Cervi 6, Severini n.e., Nunnally 9, Buva 18, Blums 8, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI CANTU’-AVELLINO 84-82

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SCANDONE