Il San Tommaso Calcio gioca al “Partenio-Lombardi” di Avellino?

Una provocazione che fa sorridere. È quella della famiglia Cucciniello, proprietaria del San Tommaso Calcio, squadra militante nell’Eccellenza Campana. Il club del quartiere della città di Avellino ha presentato richiesta al Comune per giocare le partite interne di campionato presso lo stadioPartenio-Lombardi“. È soltanto un modo per lanciare un monito a Palazzo di Città, visto che il San Tommaso ha sempre giocato le partite interne allo stadio Roca. Per questa stagione, però, nonostante siano stati effettuati dei lavori di ristrutturazione, il campo non è ancora agibile.

Per ottenere l’agilibità serve uno sforzo economico non indifferente per migliorare le condizioni degli spalti ed in particolare del settore ospiti. In questo momento, al campo Roca si potrebbe giocare solo a porte chiuse, in via eccezionale.

Nel prossimo campionato di Eccellenza sono previsti dei match di alta caratura, come la sfida con la Nocerina o contro il Sorrento, partite che ospiteranno un numero elevato di spettatori e che dovranno essere giocate in provincia se il problema non verrà risolto.

“Chiaramente è una provocazione – ha spiegato Annino Cucciniello – noi vogliamo allenarci e giocare allo Stadio Roca di San Tommaso che abbiamo sempre utilizzato ed abbiamo creato tutti i presupposti per farlo. Se ciò non dovesse accadere, l’unica soluzione è utilizzare l’impianto cittadino. Di sicuro non accetteremo più di dover emigrare in stadi della provincia. Non ci vogliamo paragonare all’Avellino anzi, siamo i primi tifosi del lupo ma siamo anche la seconda squadra della città per importanza e per questo meritiamo un po’ di rispetto. Dateci uno stadio dove giocare”.

Leggi anche: