“Il vero derby è Napoli-Avellino”, parola di Maradona

Il Derby Avellino-Napoli torna d’attualità grazie alle parole di Diego Armando Maradona che nel corso di un’intervista nel corso del programma “Hablemos de Futbol”, in presenza anche di Batistuta, ricorda i suoi anni a Napoli e in particolare le caratteristiche proprie del calcio italiano che poi non si ritrovano in nessun altro torneo internazionale. Quello che sottolinea El Pibe de Oro sono le sfide tra metropoli e piccole città: “Una città con uno stadio di 100mila spettatori contro un’altra che aveva una struttura di circa 30mila spettatori”, questo il ricordo di Maradona.

Ma approfondendo il discorso si va a capire con le parole dello stesso Diego come “El clasìco è con l’Avellino …per esempio il derby Napoli-Avellino rappresentava tutto questo. Un vero e proprio caos, una lotta. – ricorda El Pibe de Oro – Andavi ad Avellino in uno stadio che poteva contenere circa 30mila spettatori e ti rendevi conto molto della differenza e di come il pubblico spingeva la squadra di casa a fare il meglio”.

Non finisce qui il ricordo di Maradona in merito al derby contro l’Avellino perché il campione argentino ricorda ancora quando “…un calciatore biancoverde, El Pelado Diaz, gli tirava addosso del sale per mandarmi la malasorte” e così cercare di contrastare il genio e sfruttare questi artifici per aiutare la sua squadra a cogliere un importante successo. Episodi del tempo che fu, ma che ricordati dal genio di Diego Armando Maradona restano sempre attuali e fanno pensare come il calcio sia davvero lo sport più bello al mondo.

Leggi anche — > Avellino, Mathias Abero: “Ricordo Ramon Diaz”