Inchiesta Catania-Avellino, Taccone: “Non rischiamo nulla”

Ospite della trasmissione Linea Verde Sport, il Presidente dell’Avellino Walter Taccone è ritornato anche sul caso Catania-Avellino. Il numero uno dei lupi ha ribadito che l’Avellino è estraneo alla vicenda. Nei giorni scorsi la Procura della Repubblica ha ascoltato Alessandro Fabbro, ex giocatore biancoverde che ha causato il rigore poi realizzato da Calaiò nella partita finita sotto osservazione.

Queste le parole di Taccone: “Ammesso e non concesso che sia qualche giocatore invischiato, la società va in mezzo come responsabilità oggettiva per omessa denuncia. Noi non abbiamo mai visto o sentito nulla, quindi sono arci convinto che la squadra non sarà messa in mezzo, deferita, o penalizzata. Le responsabilità ci sono, ma non dei giocatori, piuttosto degli arbitri…”.

TACCONE A LINEA VERDE SPORT: