Inchiesta su Acquisto del Bari: la Infront dietro Paparesta?

Ore di agitazione per il Bari. La Guardia di Finanza ha aperto un’inchiesta sull’acquisto della società da parte di Paparesta e degli uomini a lui collegati. In particolare, le Forze dell’Ordine vogliono far chiarezza sul reale coinvolgimento nell’operazione di Infront, società che gestisce i diritti televisivi del torneo di Serie B, per capire se abbia o meno influenzato l’asta con la quale l’ex arbitro si assicurò la proprietà della società pugliese.

Il ruolo di Infront nell’acquisto del Bari da parte di Paparesta era comunque già vociferata ma l’ex fischietto aveva sempre dichiarato che si trattava di una semplice anticipazione di crediti sul totale di 4,8 milioni di euro utili a rilevare il sodalizio biancorosso. Nelle indagini, al momento senza formali indagati, sono diversi i punti oscuri sui quali la magistratura vuole fare chiarezza. Il timore è che per il calcio italiano, dopo l’ultima vicenda calcioscommesse, possa esserci all’orizzonte un nuovo caso molto delicato.

Leggi anche: