Incontro Conte-Lega Serie B: c’è anche Rastelli

Si è tenuto stamattina l’annunciato incontro tra il Commissario Tecnico della Nazionale italiana di calcio Antonio Conte e i ventidue tecnici delle squadre che militano nel campionato di Serie B. All’incontro, uno dei tanti voluti dal ct per instaurare solidi rapporti con tutti gli allenatori del Bel Paese e per condividere tattiche, esperienze e politiche in tema di italiani in campo, ha presenziato anche il Presidente FIGC Carlo Tavecchio e il Presidente della Lega Serie B Giancarlo Abodi. All’incontro era presente, ovviamente, anche il nostro Massimo Rastelli, in buoni rapporti con Conte dalla sfida di Coppa Italia dell’anno scorso, che vide di fronte il Lupo e la Juventus, allora allenata dal tecnico salentino.

Diversi allenatori hanno commentato a margine dell’incontro con il ct, tra cui il neoallenatore del Latina Mark Iuliano, compagno di Conte dai tempi della Juventus di fine anni ’90-inizio anni 2000: “Sono molto felice di aver incontrato Antonio, con lui ci eravamo già visti un paio di settimane fa. Più sereno da ct? No, Conte è sempre ‘sul pezzo’, nel suo DNA c’è solo la vittoria. Spero che la Juventus possa andare avanti in Champions League, Allegri sta facendo bene, sta migliorando il lavoro già straordinario di Conte”.

Il tecnico del Bologna Diego Lopez ha espresso un suo parere sul campionato di Serie B: “Campionato di buon livello.  Le squadre cercano di giocare e ci sono partite molto belle. Chi vedo bene? Il Carpi è una bella realtà, se ha questi punti ed è in alto vuol dire che merita. Stanno facendo un gran lavoro. Ma dietro ci siamo noi, il Pescara e il Livorno, combatteremo fino alla fine”.

Novellino, allenatore del Modena, è molto entusiasta della visita del ct: ” Ringraziamo Conte, che ha alta considerazione per la Serie B, è un importante incontro. La Serie B è il serbatoio dei giovani per la Serie A e per farli diventare giocatori importanti”.

Anche Stellone del Frosinone si è espresso a margine dell’incontro: “Il nostro obiettivo è valorizzare i giovani come ci chiede Conte, siamo in linea col suo progetto”.

Dello stesso avviso, infine, il tecnico del Carpi Fabrizio Castori, amico del ct e capolista in questo torneo: “Il Carpi in testa? Non me l’aspettavo io come non se l’aspettava nessuno. Ci siamo accorti dopo un paio di mesi che la squadra stava crescendo in maniera esponenziale, è anche per noi una scoperta. Anche noi abbiamo ragazzi importanti, tutti giovani che stanno uscendo fuori, come Lollo, Letizia, Romagnolo…siamo in linea con il Conte-pensiero”.

Leggi anche –> Avellino-Cittadella 1-2, Rastelli: “Grinta e cattiveria non si comprano”

Leggi anche –> Convocati Nazionale Italiana, Conte chiama l’irpino Soriano