Intercettazioni Lotito: “Con Carpi e Frosinone in A Siamo Rovinati”

Clamorose intercettazioni quelle che emergono quest’oggi da Repubblica.it, con protagonista il presidente della Lazio e della Salernitana Claudio Lotito. Nell’audio della telefonata con Pino Iodice, direttore generale dell’Ischia Isolaverde, club di Lega Pro, il numero uno biancoceleste si è presentato come il deus ex machina del calcio italiano, come colui che comanda in Lega.

“Secondo te comanda Beretta? Quello vale zero!”, afferma Lotito, che continua: “Io ho la maggioranza in questo momento. Hanno tolto i contributi alla Lega di B e quella di Lega Pro, è arrivato Macalli e si è messo a piangere con me, mi devi dare una mano, inventati qualcosa. La Lega Pro e la Serie B oggi non c’hanno una lira!”. L’obiettivo di Lotito è quello di far rieleggere Macalli nell’assemblea del 16 febbraio, cercando di convincere Iodice, uno dei dissidenti che hanno sfiduciato l’ex numero uno della lega di terza serie.

Ho parlato con Abodi: “Se mi porti in Serie A due squadre che non valgono niente, come Carpi e Frosinone, tra due tre anni siamo rovinati! Se la Lega Pro nel giro di dieci giorni non trova un gruppo di maggioranza che io in questo momento ho su questo progetto che ti ho detto, ti spiego che succede. Il 16 abbiamo l’assemblea, a me non cambia, ho preso 100mila euro, ma 4 milioni l’anno ci metto nella Salernitana. Se non si risolve ‘sto problema, il 16 non arrivano i soldi, perché non ci sono”.

ASCOLTA LA TELEFONATA TRA LOTITO E IODICE

Leggi anche –> Lotito: “Far giocare Salernitana-Nocerina era come Israele-Palestina”