Italia-Olanda, a Bari debutto anche per Angelo Alessio

Esordio vittorioso della Nazionale Italiana in amichevole contro l’Olanda; il nuovo corso, firmato Antonio Conte, parte con il piede giusto in vista della prima gara valevole per la qualificazione ai prossimi campionati Europei. Esordio ufficiale sulla panchina Italiana anche per l’ex avellinese Angelo Alessio, storico secondo di Conte. Partì proprio dall’Irpinia la sua carriera calcistica, con Solofra prima ed Avellino poi. L’esordio in serie A nella stagione 1984/85, fino all’esplosione avvenuta al termine della stagione 1986/87, che vide Alessio terminare il campionato con ben sei reti.

Alessio3

La cessione alla Juve (5 miliardi), con cui vince Coppa Italia e Coppa Uefa (con finale di ritorno giocata proprio al Partenio), poi nel suo curriculum le esperienze al Bologna, Bari e Cosenza. Nel 1997 approda, per un breve periodo, nuovamente ad Avellino, in C1, prima di terminare l’attività nel Modena. Una volta smessi i panni di calciatore, Alessio ha iniziato la carriera di allenatore senza grosse fortune: Imolese (C2), Massese (C1) e Spal (1° divisione).  Nel 2010 arriva la chiamata di Antonio Conte che lo vuole nel suo staff; l’inizio è a Siena dove arriva una promozione dalla B alla A, ma è soprattutto alla Juventus dove arrivano le soddisfazioni maggiori,  con la conquista di tre scudetti in altrettanti campionati. Dopo le dimissioni di Prandelli da commissario tecnico della Nazionale, la scelta è subito caduta su Conte che, lasciata la Juve, ha preso le redini portandosi “dietro” i suoi fedelissimi Alessio e Carrera. Per gli amanti delle curiosità, nella sua carriera da calciatore, Alessio ha disputato solo 5 gare con la Nazionale U23 (ex Olimpica) e l’esordio avvenne proprio quando indossava la maglia biancoverde.

alessio
Conte e il suo staff a Coverciano

RIVIVI LA STORIA DELL’AVELLINO CALCIO CON LA RUBRICA AMARCORD 1912

Leggi anche –> Juventus-Avellino 3-0, Angelo Alessio saluta i tifosi irpini sotto la curva (Video)