Joao Silva all’Avellino? Carriero: “Gran bel giocatore”

Editor, scrittore, social media manager. Ma soprattutto tifoso sfegatato del Bari. Chi meglio di lui ci può presentare Joao Silva che, a quanto pare, sarà un nuovo attaccante dell’Avellino? Cristiano Carriero è un professionista del web, esperto di content management ed autore di successo. Vive nelle Marche ma ha il Bari nel cuore.

Joao Silva lo conosce bene e lo presenta così: “È un bel giocatore, un gran colpitore di testa. Uno dei migliori visti a Bari nelle ultime stagioni. Nel suo momento di grazia ha mostrato anche discrete doti di opportunismo. La sua cessione – continua Carriero – venne accolta molto male dai tifosi del Bari“.

I dubbi legati all’arrivo del portoghese riguardano soprattutto le sue condizioni fisiche. “L’ho perso di vista negli ultimi anni, non so dove abbia giocato. Questa può essere l’unica perplessità. Per il resto – continua l’autore barese – il calciatore tecnicamente non si discute“. In terra pugliese Joao Silva ha vissuto sicuramente la sua migliore stagione, realizzando gol importanti, uno dei quali proprio contro l’Avellino. “Ha bisogno dell’ambiente giusto. A Bari – aggiunge Carriero – si sbloccò proprio quando i tifosi decisero di tornare allo stadio. E Avellino può essere sicuramente l’ambiente giusto“.

I ricordi più belli della sua avventura barese risalgono al match contro il Latina. “È stato il primo a realizzare un gol “segnato dal pubblico“. Contro il Latina c’erano 60mila persone sugli spalti a spingere quel pallone in rete. “Soffiarono” sulla sfera e Joao trovò la rete. Ricordo ancora la gioia, l’esultanza, la commozione“.

L’affare dovrebbe diventare ufficiale a breve, con la società biancoverde pronta ad annunciare il sostituto di Marcello Trotta. Riuscirà il portoghese a non farlo rimpiangere? “Beh, Trotta è un’altra cosa. E’ un altro tipo di calciatore, altro talento, altri colpi. Ma sono convinto – conclude Cristiano Carriero – che in Irpinia Joao possa fare davvero bene“.

Leggi anche