Lanciano-Avellino 1-0, le pagelle dei lupi: Terracciano il migliore

Si ferma a tre partite l’imbattibilità dell’Avellino in questo campionato. I lupi hanno giocato bene ma non è bastato per portare almeno un punto a casa. Il Lanciano esce vincitore dal campo grazie ad un gol di Amenta e a una grande prova difensiva. Una gara difficile per gli uomini di Rastelli che hanno dovuto fare i conti con un pressing asfissiante degli avversari e una marcatura stretta sull’uomo di maggiore talento Zappacosta. Il migliore dei lupi è stato il portiere Terracciano che ha difeso come meglio non poteva la sua porta. L’ex estremo difensore del Catania è stato autore di veri e propri miracoli che hanno evitato un passivo maggiore. Una sconfitta che servirà per le prossime partite, i lupi hanno ancora ampi margini di miglioramento. Rastelli ha elogiato i suoi calciatori per la buona prova, già sabato prossimo al Partenio-Lombardi contro il Varese ci sarà modo di riscattare la sconfitta del “Biondi”.

Tifosi Avellino a Lanciano

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

Terracciano 7,5 –Il portiere biancoverde è il migliore in campo dei suoi. Salva almeno in tre occasioni la propria porta. Il suo intervento su Falcinelli nel secondo tempo è da applausi. L’ex estremo difensore del Catania sta dimostrando di essere molto affidabile, Rastelli farà molta fatica a rimetterlo in panchina quando rientrerà Seculin.

 
Izzo 6,5-Buona prova per lo scugnizzo napoletano. Nonostante la giovane età gioca con una personalità da giocatore navigato.

 
Fabbro 6 – Il capitano gioca una partita ordinata senza particolari sussulti. L’ammonizione rimediata nel primo tempo lo influenza non poco.

 
Pisacane 5,5 – Per l’ex Ternana una giornata no. Troppo precipitoso quando si tratta di impostare il gioco dalla difesa, diversi gli errori.

 
Zappacosta 6– Il pendolino di Sora accusa la stanchezza per gli impegni di nazionale. Primo tempo da dimenticare, nella seconda frazione di gioco qualche spunto degno di nota.

 
Arini 7 – Un vero jolly nel centrocampo avellinese, recupera palloni a volontà e si rende più volte pericoloso in area avversaria.

 
Togni 5 – Pessima la prova del brasiliano, lento e macchinoso sbaglia passaggi elementari.

 
Schiavon 6– Un primo tempo anonimo per l’eclettico centrocampista irpino, nella seconda frazione di gioco si riscatta con un’ottima prova.

 
Bittante 5,5 – Per il giovane esterno una prova a tratti irritante. Discreto quando si tratta di attaccare ma poco lucido in fase difensiva. C’è ancora molto da migliorare.

 
Soncin 5 – Fantasma. L’esperto attaccante biancoverde non è al top della condizione e in campo si vede. Per lui l’ennesima prova incolore.

 
Castaldo 6 – L’impegno del bomber biancoverde è a tratti commovente ma da solo non può fare miracoli.

 

Massimo (dal 1′st) 6: Chiamato a sostituire Togni, il giovane fantasista biancoverde gioca con personalità smistando palloni in ogni zona del campo.

 

Pape Dia (dal 17′st) 4,5: Un esordio da dimenticare per l’ex calciatore dell’Udinese, non ne combina una buona. I suoi cross finiscono spesso in curva.

 

Galabinov (dal 12′st) 6: L’attaccante bulgaro entra in campo per dare maggiore peso offensivo. Tanto impegno e qualche spunto che gli hanno permesso di raggiungere la sufficienza. La condizione non è ancora al top.

Leggi anche -> A Lanciano prima sconfitta stagionale per l’Avellino, Amenta castiga i lupi

Leggi anche -> Caro Barbiere, su Rastelli “dacci un taglio”

Leggi anche -> Lanciano-Avellino 1-0: finale al “Biondi”, Lupi deludenti