Lanciano-Avellino 1-2, Maragliulo: “Rammaricato per la sconfitta”

Le dichiarazioni di Maragliulo al termine di Lanciano-Avellino 1-2: “Sono molto rammaricato, ma devo fare un plauso ai miei ragazzi”.

Deluso per il risultato e per l’espulsione di Amenta nei primissimi minuti di Lanciano-Avellino, non certo per la prestazione dei suoi ragazzi. Primo Maragliulo, allenatore della squadra abruzzese, è apparso rammaricato al termine del match del Biondi. Una sconfitta, quella contro l’Avellino, che pesa molto vista la terzultima posizione in classifica: “Sono molto rammaricato per aver giocato così uno scontro salvezza. Non avevamo grandi margini, non potevamo sbagliare e invece l’abbiamo fatto contro l’Avellino, nell’episodio del rigore per i biancoverdi”.

Mettendo da parte l’errore iniziale, costato l’espulsione di Amenta, e l’inferiorità numerica, Maragliulo non ha nulla da rimproverare ai suoi ragazzi che nonostante tutto hanno continuato a lottare, sebbene con poca fortuna: “Non posso far altro che un plauso ai miei ragazzi perché, anche in dieci, hanno dato tutto. Al di là degli episodi loro non hanno mollato un attimo pur soffrendo l’inferiorità numerica, cercando anche il gol del pareggio”. Nessun commento invece sull’operato dell’arbitro: “Sarebbe sbagliato considerare solo l’errore dell’arbitro. Devo giudicare la partita sotto il profilo sia tecnico sia tattico”.

Leggi anche: