Lanciano-Avellino, ben sei gli ex in campo!

Sono addirittura sei gli ex della sfida Lanciano-Avellino, in programma allo Stadio “Guido Biondi” il prossimo 14 marzo 2015, alle ore 15.00. Ben tre di questi calciatori vestono la maglia rossoblu (Gaetano Vastola, Domenico Di Cecco e Mame Baba Thiam), mentre gli altri tre (Fabio Pisacane, Gianmario Comi e Alberto Almici) sono attualmente in forza ai Lupi di mister Rastelli.

Il primo dei frentani a vestire la casacca biancoverde, in ordine cronologico, fu Gaetano Vastola, in forza alla compagine irpina dal 2002 al 2005. L’allora 24enne terzino di Pompei riuscì a imporsi come uno dei protagonisti della cavalcata in Serie B degli uomini di mister Vullo, mettendo a referto 33 presenze e 2 reti: quella dell’1-3 a Giulianova (1-4) alla 7^giornata, seguita, una settimana più tardi, dal goal del vantaggio contro la Vis Pesaro (3-0). Dopo aver totalizzato soltanto tre gettoni nella Serie B 2003/04, Vastola ebbe modo di rifarsi nell’annata successiva, con 22 presenze. Non mancò, neanche in quest’occasione, il suo contributo alla risalita dell’Avellino in Serie B. Un anno dopo, fu la volta di Domenico Di Cecco: in tre stagioni con i biancoverdi (dal 2006 al 2009), il centrocampista nativo, appunto, di Lanciano, totalizzò 109 presenze e una sola rete, ponendo la firma sul momentaneo 1-1 nel match contro il Grosseto (2-2) della stagione 2008/09. Più breve l’esperienza di Mame Baba Thiam: prelevato in prestito dall’Inter, nella stagione 2011/12, l’attaccante senegalese chiuse la sua prima stagione tra i pro con 26 presenze e 4 goal. Il primo goal con i Lupi (Lega Pro Prima Divisione) fu messo a segno alla 7^giornata, nella gara contro il Carpi (1-0).

Passiamo, ora, agli ex rossoblu. Nella stagione 2007/08, un ventunenne Fabio Pisacane fu prelevato in prestito dal Genoa, dopo le precedenti esperienze a Ravenna e Cremona. Il difensore di origini napoletane figurò per ben ventitre volte tra i titolari frentani, nella Serie C1 girone B; ma le sue prestazioni non bastarono a evitare la retrocessione del Lanciano in Serie C2, scongiurata soltanto dal ripescaggio della compagine abruzzese. Nell’annata 2012/13, toccò ad Alberto Almici (30 presenze e 0 goal), reduce dall’esperienza di Gubbio, vestire la casacca rossoblu. Il laterale scuola Atalanta diede il suo notevole apporto alla causa della Virtus, al debutto nel campionato cadetto. Merita di essere menzionato, infine, l’attaccante Gianmario Comi: dopo una prima, deludente parte di stagione 2013/14 al Novara, il figlio d’arte si è parzialmente rifatto in Abruzzo, siglando due reti in quindici presenze.

Qual è, attualmente, il minutaggio relativo ai sei ex dell’incontro? Sicuramente, tutti e tre gli ex biancoverdi vengono impiegati con una certa continuità dal mister dei frentani, Roberto D’Aversa. In particolare, Thiam è vice-capocannoniere della squadra abruzzese: con 7 gol 23 partite, il centravanti senegalese risulta essere secondo, in termini di marcature, soltanto a Gaetano Monachello (8 reti). Degli ex lancianesi, invece, solo Fabio Pisacane figura tra i titolari inamovibili, con i suoi 28 gettoni totalizzati. Gianmario Comi, dopo aver affiancato Gigi Castaldo nel girone di andata, con discreti risultati (14 presenze e 4 reti), siede di più in panchina. Alberto Almici, arrivato nel mercato di gennaio, è partito in una sola occasione nello starting eleven (in Avellino-Ternana 1-1) e subentrato, a partita in corso, in altri tre incontri.

TUTTO SU LANCIANO-AVELLINO

Leggi anche: