Lanciano-Avellino 1-0: finale al “Biondi”, Lupi deludenti

Delusione è la parole che riecheggia sulle bocche dei tifosi dell’Avellino dopo la gara di Lanciano a causa di una prestazione al di sotto delle aspettative e che ha messo in risalto una squadra molto superficiale in determinate circostanze. Imprecisioni e poca sostanza sotto porta per i Lupi che hanno sofferto un Lanciano molto cinico sotto porta e che ha giocato molto bene, con un Falcinelli che si è divorato diverse occasioni e una difesa molto compatta.

Per i Lupi da rivedere in molti, a partire da Pisacane che ha mostrato alcune insicurezze, oltre al giovane Dia che deve crescere ancora tantissimo anche sotto il profilo caratteriale. Mossa azzardata forse quella di Rastelli che preferisce l’ex Udinese a De Vito che poteva garantire maggiore qualità sulla fascia in una situazione di svantaggio.

Post Lanciano

Nessun dramma però, la prima sconfitta stagionale non cancella quanto di buono fatto nelle prime tre gare e Avellino che questa settimana lavorerà per riscattarsi contro il Varese al “Partenio-Lombardi”.

DIRETTA WEB TESTUALE DELLA GARA LANCIANO-AVELLINO.

Tifosi Lanciano

Tutto pronto a Lanciano dove sta per iniziare la gara tra Lanciano ed Avellino; di seguito le formazioni ufficiali:

LANCIANO (4-3-3) : Sepe; De Col, Troest, Amenta Mammarella; Casarini, Paghera, Di Cecco; Piccolo, Falcinelli, Gatto (Casadei, Turchi, Aquilanti, Plasmati, Minotti, Buchel, Vastola, Nicolao Thiam)

AVELLINO (3-5-2): Terracciano; Izzo, Fabbro, Pisacane; Zappacosta, Arini, Schiavon, Togni, Bittante; Castaldo, Soncin (Di Masi, D’Angelo, Millesi, Dia, De Vito, Galabinov, Massimo, Peccarisi, Herrera)

 

INIZIA LA GARA ALLO STADIO “BIONDI”!

MINUTO 1: cross di Mammarella che per poco non trova in area di rigore il bomber Falcinelli che non colpisce il pallone. Buon inizio della formazione di casa.

MINUTO 2: risposta dei Lupi che costruiscono una bella azione sul lancio lungo di Fabbro con Soncin che spizza di testa liberando Castaldo che però è colto in fuorigioco.

MINUTO 5: Lanciano propositivo e Terracciano che già per la seconda volta esce e salva la propria porta e subisce un fallo da Piccolo che permette ai Lupi di uscire dalla propria area.

MINUTO 7: Mammarella sulla sinistra può diventare l’arma in più degli abruzzesi. Pericolosi i suoi cross, sull’azione successiva tentata conclusione di Piccolo che non inquadra lo specchio della porta.

Lanciano Avellino

MINUTO 9: tiro al volo di Castaldo che non inquadra la porta, ma Avellino che prova ad uscire in un momento iniziale in cui il Lanciano prova a fare la partita. I tifosi dell’Avellino iniziano a farsi sentire in una bella sfida anche sugli spalti.

MINUTO 10: Avellino vicinissimo al vantaggio!! Grande azione di Soncin che smarca con un passaggio in area Arini il quale colpisce a botta sicura, ma l’ex Napoli Sepe dice di no!

MINUTO 13: calcio d’angolo per il Lanciano con Mammarella, i cui cross sono sempre temibili, che mette in mezzo dove è Troest a colpire di testa, ma palla che finisce in curva.

MINUTO  17: Avellino che vede in Togni il fulcro del gioco soprattutto in fase di possesso. Appare un po’ impreciso oggi Bittante che sembra non intendersi a meraviglia con i compagni.

MINUTO 18: PRIMO CARTELLINO della partita. Giallo per Alessandro Fabbro.

MINUTO 19: vicinissimo al gol anche il Lanciano! Punizione bellissima di Mammarella che stava per battere Terracciano e dà l’illusione del gol ai tifosi rossoneri. Lanciano che quando attacca riesce ad essere davvero molto pericoloso, fin qui migliore in campo il terzino sinistro Mammarella, già castigatore dei Lupi nell’amichevole estiva giocata al “Biondi”.

MINUTO 24: GOL DEL LANCIANO! Vantaggio siglato da Federico Amenta che sigla di testa il vantaggio su azione di calcio d’angolo battuto alla perfezione da Mammarella che punisce Terracciano.

MINUTO 26: immediata reazione dei Lupi che provano ad andare al cross con Zappacosta che mette in mezzo in direzione di Soncin il quale non arriva sul pallone. Azione di contropiede del Lanciano fermata da Pisacane che si becca il cartellino giallo.

MINUTO 30: calcio d’angolo per l’Avellino dopo l’anticipo di Mammarella sul cross di Zappacosta. Togni dalla bandierina mette in mezzo e dopo una serie di rimpalli, arriva il cross di Schiavon su cui Arini prova la rovesciata ma palla che finisce nel settore ospiti.

MINUTO 35: l’Avellino chiede il rigore per una presunta trattenuta su Soncin. Dalle riprese delle telecamere appare evidente la trattenuta dell’attaccante dei Lupi e del difensore del Lanciano in contemporanea.

MINUTO 36: TERZO AMMONITO PER L’AVELLINO! E’ Togni a finire sul taccuino dell’arbitro per proteste.

MINUTO 37: ancora Mammarella su punizione mette in difficoltà Terracciano che smanaccia il pallone lontano dall’area di rigore. L’azione si conclude con deviazione che permette al Lanciano di usufruire di un angolo.

MINUTO 39: clamoroso errore di Togni! In mezzo al campo lancia un contropiede involontario per il Lanciano che arriva al tiro con Gatto su cui si supera Terracciano che manda la palla in calcio d’angolo. Pericolo enorme per i Lupi che per poco non subiscono il 2 a 0.

MINUTO 43: angolo per l’Avellino sotto il settore occupato dai tifosi ospiti, con Togni che va al tiro e Sepe che blocca la palla in modo sicuro. Nel frattempo nel Lanciano inizia a scaldarsi il difensore Nicolao, ex Napoli.

FINE PRIMO TEMPO AL “BIONDI” DI LANCIANO!

Avellinesi Lanciano

Primo tempo tra Lanciano ed Avellino giocato a ritmi elevati, con la squadra abruzzese che è in vantaggio non immeritatamente: per tutti i primi 45 minuti spina nel fianco dei biancoverdi il terzino mancino, Mammarella, autore di un gol molto bello su punizione e che sempre su calcio piazzato ha sfiorato la rete. Nell’Avellino in ombra Castaldo e Soncin, con quest ultimo ancora fuori dal gioco della squadra irpina che sotto porta ha fatto poco, eccezion fatta per una conclusione ravvicinata di Mariano Arini che per poco non beffa Sepe. Da segnalare un Togni riferimento in fase di possesso, ma che non è al top della forma: a fine primo tempo resta a terra per un infortunio e non è da escludere la sostituzione per i secondi 45′.

INIZIA IL SECONDO TEMPO DI LANCIANO-AVELLINO!

MINUTO 46: sfiora il pareggio Andrea Soncin che con un tiro al volo ravvicinato trova l’opposizione di Troest che impedisce alla palla di entrare. Nel frattempo fuori Togni, al suo posto dentro Massimo.

MINUTO 48: movimento sulla panchina biancoverde, dove si scaldano quasi tutti coloro i quali si siedono accanto a Rastelli e al suo staff.

MINUTO 51: sfiora il raddoppio il Lanciano! Falcinelli a tu per tu con Terracciano manda la palla alta sulla traversa, sprecando una occasione clamorosa che poteva mettere la partita in ghiaccio per gli abruzzesi.

MINUTO 53: giallo anche per Paghera che stende Schiavon che prova a portarsi avanti con una azione personale. Nel frattempo cambio per l’Avellino che sostituisce Soncin con Galabinov.

MINUTO 56: Avellino che chiede ancora il rigore per un contatto tra Amenta e Schiavon, ma l’arbitro lascia proseguire. Nella successiva interruzione, per il Lanciano va fuori Gatto ed entra l’ex bomber della Nocerina, Gianvito Plasmati.

MINUTO 60: sostituzione per l’Avellino che sostituisce Pisacane, la cui prestazione è stata deludente, per Dia che esordisce in serie B con la maglia dei Lupi. Sulla seguente azione pericoloso tiro da fuori di Falcinelli che non mette particolare ansia a Terracciano che blocca la palla sicura.

MINUTO 62: pericolosa punzione dell’Avellino che porta al tiro Zappacosta, ma Sepe con una uscita sicura allontana. Sulla successiva azione punzione per i Lupi che vanno al tiro con Massimo che non crea pericoli al portiere ex Pisa.

L’ufficio stampa dell’Avellino comunica che Togni ha subito un trauma cranico immediatamente dopo il colpo subito da un avversario a fine primo tempo.

MINUTO 65: fase d’attacco dell’Avellino con Dia che prova a mettere in mezzo il pallone più volte, e manovra che porta a chiudere il Lanciano in difesa. Il giovane attaccante ex Udinese mostra un buon sinistro, certamente essendo oggi l’esordio assoluto in serie B non è lecito aspettarsi la prestazione perfetta.

MINUTO 69: pericolosi i Lupi che vanno al tiro con Zappacosta di sinistro dopo che Plasmati si incarta sul pallone. Avellino che sembra più propositivo in questo secondo tempo e che sicuramente vuole portare a casa punti per non rompere il ritmo positivo iniziato in questa stagione.

MINUTO 73: infortunio per Casarini che esce e viene sostituito da Nadir Minotti, ottimo centrocampista di proprietà dell’Atalanta.

MINUTO 77: Lanciano che si divora il gol del 2 a 0!! Falcinelli su assist perfetto di Plasmati non batte Terracciano che vola sul suo tiro. Grazie al portiere casertano l’Avellino non ha capitolato, difesa da rivedere quest’oggi al “Biondi” per i Lupi.

MINUTO 79: propositivo il giovane Dia, impreciso spesso sui cross: questa volta il pallone in mezzo per Castaldo è preciso, ma il bomber di Giugliano non riesce a metterla dentro.

MINUTO 80: fuori Piccolo per il Lanciano, dentro il centrocampista Buchel, per dare qualità e sostanza alla linea mediana.

MINUTO 85: sfiora il gol l’Avellino con Galabinov che trova il tempo giusto su cross di Schiavon. Miracolo di Sepe che vola e respinge in angolo. Sul calcio d’angolo seguente però Fabbro impreciso non permette di effettuare un nuovo cross in area.

MINUTO 87: giallo anche per Bittante che causa una pericolosa punizione dal limite per il Lanciano. Va al tiro Mammarella ma nulla di fatto e rimessa dal fondo per Terracciano.

MINUTO 90: punizione per l’Avellino a centrocampo con Schiavon che chiama tutti avanti. Palla troppo lunga per tutti e Avellino ancora inconcludente in  questa partita.

MINUTO 91: ammonizione per Buchel che riceve il cartellino giallo per simulazione, nel tentativo di far ammonire Fabbro il quale sarebbe stato espulso per doppio giallo. In contropiede pericolosa punizione per l’Avellino.

MINUTO 92: Galabinov spreca la punizione dal limite per i Lupi. Molti si aspettavano un tiro di precisione, ma palla che colpisce la barriera e non crea pericoli.

MINUTO 93: che spreco il calcio d’angolo battuto malissimo dall’Avellino che non crea pericoli a Sepe.

FISCHIO FINALE AL “BIONDI” DI LANCIANO DOVE I PADRONI DI CASA BATTONO I LUPI PER 1A 0.

 

Leggi anche -> Lanciano-Avellino: storia della sfida tra i due club

Leggi anche -> Lanciano-Avellino: ecco dove vederla a Milano

Leggi anche -> Avellino, oltre 600 tifosi al seguito a Lanciano