Lanciano-Avellino: focus sull’avversario dei lupi

L’Avellino affronterà sabato 14 settembre la Virtus Lanciano nella gara valevole per la quarta giornata di Serie B. Entrambe le squadre sono ancora imbattute in campionato, infatti l’Avellino è al primo posto in classifica con 7 punti mentre i rossoneri sono fermi a 5 avendo ottenuto 2 pareggi e una vittoria, quest’ultima la scorsa settimana a Cesena. Il Lanciano della presidentessa Valentina Maio, vuole continuare su questa scia e disputare un campionato tranquillo. L’allenatore Marco Baroni, che sarà squalificato per la partita di sabato, predilige il 4-3-3 ed il gioco offensivo sfruttando le fasce.

Tifoseria Lanciano

Il portiere titolare è Luigi Sepe, di proprietà del Napoli che ha esordito anche con la maglia azzurra. La difesa a 4 può contare su degli ottimi elementi come Carlo Mammarella, autore del gol che decise la sfida amichevole tra Avellino e Lanciano nel trofeo “Guglielmo Maio” e che ha servito ben 3 assist in questa stagione, il terzino sinistro è molto pericoloso anche dai calci da fermo. Al centro della difesa c’è Magnus Troest, possente difensore danese ex Parma e Atalanta, da marcare stretto nei calci piazzati. Il reparto è completato dagli esperti Federico Amenta e Antonio Aquilanti e dal giovane classe ’93 Filippo De Col, in prestito dall’Hellas Verona. A centrocampo accanto all’ex di turno Domenico Di Cecco agiscono Federico Casarini, che ha giocato anche in Serie A con la maglia del Bologna, e Fabrizio Paghera, centrocampista bravo negli inserimenti ex Brescia. Da non dimenticare Gaetano Vastola, altro ex biancoverde che viene spesso impiegato da centrale di centrocampo. Baroni predilige il gioco sulle fasce e dunque bisognerà stare attenti alla velocità delle ali Antonio Piccolo e Leonardo Gatto, che ha ricevuto anche la convocazione nella Nazionale Under 21 di Gigi Di Biagio. Un altro giocatore da tenere sotto controllo è Manuel Turchi, simbolo della squadra e marito della presidentessa Maio, che viene impiegato da esterno nel tridente. In questa posizione potrebbe giocare anche Mame Baba Thiam, vecchia conoscenza dell’attacco biancoverde. Il punto di riferimento in attacco sarà molto probabilmente Diego Falcinelli, autore del gol vittoria contro il Cesena. In panchina però scalpita la punta ex Catania Gianvito Plasmati, che ha già segnato contro il Brescia, e il franco-maliano Mohamed Fofana.

Leggi anche –> Lanciano-Avellino, tutte le info sui biglietti

Leggi anche –> Lanciano-Avellino: Di Cecco, Vastola e Thiam ritrovano i biancoverdi