Lanciano-Avellino, Sbaffo in Dubbio

Si avvicina la prima di dodici finali per l’Avellino di Massimo Rastelli, che si prepara ad affrontare la difficile trasferta di Lanciano in un momento chiave della stagione e dopo l’ultima grande vittoria casalinga contro il Bari, seguita da tante polemiche.

L’allenatore di Torre del Greco nella seduta odierna a porte chiuse a Torrette di Mercogliano e durante la rifinitura di domani al “Partenio-Lombardi” proverà la formazione titolare da schierare nella sfida di sabato contro i rossoneri, con la speranza di poter recuperare una pedina fondamentale all’interno dello scacchiere biancoverde come Alessandro Sbaffo, alle prese con un affaticamento muscolare all’adduttore destro, che lo ha costretto ad effettuare un lavoro ridotto rispetto al resto della squadra. Nel caso il trequartista loretano non dovesse farcela, Rastelli ha pronto il piano B con il ritorno al 3-5-2, che vedrebbe materializzarsi il ballottaggio Kone-Schiavon per un posto accanto agli insostituibili Arini e D’Angelo.

Così come il centrocampista classe ’90, allenamento differenziato anche per Jherson Vergara, il quale sta pian piano recuperando dall’operazione subita 3 mesi fa e potrebbe tornare nella lista dei convocati per Lanciano. Pietro Visconti ancora indisponibile.

TUTTO SU LANCIANO-AVELLINO

Leggi anche: