L’Avellino si complica la vita e il calendario non l’aiuta

Per l’Avellino adesso è dura. I lupi, a causa delle ultime sconfitte, sono infatti riusciti a complicarsi la vita e ora il calendario non aiuta. Se fino a un mese fa, dopo la spettacolare vittoria in rimonta contro l’Ascoli, si parlava apertamente di play-off, ora il quadro si è capovolto, e l’obiettivo è conquistare il prima possibile i punti necessari per la salvezza.

Andando ad analizzare innanzitutto la classifica. L’Avellino attualmente è 12°, con sei punti di vantaggio sul Vicenza, quint’ultimo, posizione in cui si disputano i play-out con la quart’ultima, attualmente il Modena a 36 punti. Subito dietro Salernitana e Livorno a quota 35 e 33, mentre il Como appare ormai spacciato. Un vantaggio quindi ancora rassicurante, ma come spiegavamo prima, il calendario per i lupi non è affatto agevole, seppur non tremendo.

Sabato prossimo c’è la trasferta di Perugia, squadra che a seconda del risultato di stasera, potrebbe ancora avere speranze di disputare i play-off. Quindi martedì 19 i lupi ospiteranno il Trapani, che viene da ben 5 vittorie consecutive ed è ora quinto. Poi due trasferte consecutive contro Pro Vercelli e Lanciano, due squadre in piena lotta salvezza. Il 7 maggio si torna al Partenio, contro il Como che potrebbe già essere retrocesso matematicamente; quindi trasferta a Chiavari contro l’Entella e chiusura in casa il 20 maggio contro il Cesena, che quasi sicuramente sarà alla ricerca di punti play-off.

Dunque, anche se il presidente Taccone appare ancora fiducioso, è ora di tornare a fare punti per non rischiare un finale di campionato al cardiopalma.

Leggi anche: Avellino in Ritiro? Se Taccone lo conferma 4 le ipotesi

Leggi anche: Avellino in Ritiro, a Paestum per blindare la Salvezza?