L’ex giocatore dell’Avellino Bruno Limido Arrestato per Frode Fiscale

Bruno Limido, ex giocatore tra le altre di Avellino e Juventus, è stato arrestato questa mattina a causa di un’accusa di frode fiscale, che ha coinvolto altre sei persone, tra le quali Enzo Montemurro, ex ad del Varese, e Antonio Rosati, ex vicepresidente del Genoa. I finanzieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere del pm Carlo Nocerino, a carico di 8 persone per associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, tramite l’emissione e l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per circa 250 milioni di euro. Stando alle indagini, la frode sarebbe stata realizzata nei settori della logistica e dei trasporti.

Limido ha militato nelle fila dell’Avellino per tre stagioni, quando i lupi giocavano in Serie A. La prima, nel 1980/81, ma Limido scese in campo soltanto in nove occasioni. Dopo un prestito al Varese, Limido tornò alla base e divenne un punto fermo della squadra biancoverde dal 1982 al 1984, prima di attirare l’interesse della Juventus, con la quale ha vinto anche una Coppa dei Campioni.

Leggi anche –> La figlia di Livio Gennari scrive ad Avellino-Calcio.it: “Grazie per mio padre”

Leggi anche –> Nelson Gil Gomes, dal Mondiale giocato con Figo e Rui Costa all’Avellino