Livorno-Avellino 0-1, Rastelli: “La promozione è possibile”

E’ un Avellino che non conosce più confini dopo aver espugnato il campo del Livorno e dal terzo posto a un tiro di schioppo dalla promozione diretta in Serie A, l’allenatore Massimo Rastelli non sta più nella pelle: “Dobbiamo continuare a vivere alla giornata ma la promozione è un traguardo raggiungibile con umiltà e senza voli pindarici. Sappiamo che ci sono altre squadre attrezzate per il salto di categoria e ce la giocheremo fino in fondo”. Ventre a terra e pedalare insomma è la ricetta di Rastelli che si è soffermato sulla prestazione odierna: “Il pareggio non sarebbe stato assolutamente bugiardo ma abbiamo avuto la bravura di attendere e colpire in un momento di equilibrio”.

Inoltre il tecnico avellinese ha anche svelato di essere arrivati in Toscana per “…non alzare le barricate. Ci siamo giocati le nostre possibilità sapendo di aver di fronte un avversario di spessore e dall’enorme potenziale offensivo. È stata premiata la nostra applicazione del lavoro che svolgiamo durante la settimana”. La partita infatti era stata preparata nei minimi dettagli: “Sapevamo che il Livorno avrebbe potuto giocare col trequartista e il nostro merito è stato quello di accorciare gli spazi. Non siamo stati quelli di La Spezia perché abbiamo sbagliato cose elementari a centrocampo. In compenso siamo rimasti sempre in partita”.

LIVORNO-AVELLINO: TUTTE LE NOTIZIE