Luigi Castaldo squalificato 4 mesi: Ufficiale

È purtroppo arrivata per Luigi Castaldo la tanto temuta squalifica per il caso Nocerina. L’attaccante dell’Avellino dovrà scontare nel prossimo campionato 4 mesi di stop per il coinvolgimento nell’inchiesta Nuceria che nel gennaio dello scorso anno portò all’arresto dell’ex patron del club rossonero Giovanni Citarella.

Castaldo, insieme ad altri suoi colleghi ai tempi della Nocerina, ha agito in violazione dell’articolo 1 del Codice di Giustizia Sportiva, recante il principio della lealtà sportiva.

Come si evince dal comunicato della F.I.G.C, il giocatore ha percepito nelle stagioni sportive 2010/2011 e 2011/2012 compensi in nero per euro 98.825,00 di cui euro 39.925,00 dalla P.M.CO. S.R.L., euro 51.650,00 dalla TIRRENIA COSTRUZIONI S.R.L. ed euro 7.250,00 dalla Pavimentazione S.A.S. DI Serpe Luci, tutte società direttamente riconducibili a Giovanni CITARELLA e Christian CITARELLA, nonché a Alfonso Faiella, che al momento dei fatti ricoprivano la carica di Amministratore unico e legale della Nocerina. Per Luigi Castaldo oltre ai 4 mesi di squalifica anche un’ammenda di 24.000 euro.

Leggi anche