Marco Pugliese: “Con l’Avellino vissuti momenti di gloria”

L'imprenditore di Frigento ha ricordato la sua esperienza da presidente dell'Avellino

“Con l’Avellino Calcio ho vissuto momenti di gloria spero torni in A”. A dirlo è Marco Pugliese, ex patron dei lupi, in una intervista a Irpinia News. L’imprenditore di Frigento, che ora è sceso in politica in provincia con la lista “Noi con Salvini” ha parlato proprio di calcio e politica. Ecco le sue parole sulla parentesi da presidente dei lupi.

Con l’Avellino ho vissuto i miei momenti di gloria. Lo abbiamo preso dal quasi fallimento, vincere contro il Napoli e riportarlo nel calcio che conta è stato una grande emozione. Certo, poi abbiamo vissuto momenti travagliati, ci siamo trovati davanti ad una crisi forte e ad una situazione debitoria che proveniva dal 1912. Ci abbiamo rimesso tanti soldi”.

Alla domanda se il suo passato con l’Avellino possa incidere sulla sue ambizioni politiche: “Non vedo alcun nesso tra calcio e politica. Sono tifosissimo dell’Avellino, spero che torni presto in Serie A.

Ricordiamo che i fratelli Pugliese acquistarono l’Avellino nell’estate del 2004, dalla gestione Casillo. Con la squadra retrocessa in Serie C1, riuscì subire a tornare in Serie B nello storica finale dei play-off contro il Napoli il 19 Giugno 2005. Quindi arriva una retrocessione l’anno successivo, e poi un’altra promozione ai play-off, stavolta contro il Foggia.

L’altalena però continua: nel campionato di Serie B 2007-08 altra retrocessione sul campo. La fortuna però aiuta l’Avellino, che viene ripescato per il fallimento del Messina. Ma è solo un prolungamento dell’agonia: nel 2008-09 l’Avellino retrocede nuovamente e oberato dai debiti, Pugliese nell’estate successiva decide di non iscrivere la società, sancendo dopo 97 anni, la fine del glorioso U.S. Avellino.