Mercato Avellino, Gubitosa: “Novellino il vero colpo”

Il vero colpo è Novellino”. Così Michele Gubitosa sul mercato dell‘Avellino, intervistato da Radio Punto Nuovo. Il socio di Taccone ha parlato, oltre che di mercato, anche del caso Trotta e del momento della squadra, reduce dalla bella vittoria di Brescia. Vediamo quindi nel dettaglio le sue dichiarazioni.

Su Novellino: “A Brescia c’era solo uno nuovo rispetto all’inizio di stagione, ma per la nostra squadra è chiaro che l’attuale mister è un altro manico rispetto a Toscano, senza nulla togliere a lui”.  Quindi aggiunge: “Siamo pronti per eventuali altre richieste di Novellino, ho parlato con lui: con altri due acquisti è soddisfatto, poi se servirà altro non ci tireremo indietro”.

Poi si sofferma precisamente su Evacuo, in procinto di venire ad Avellino: “Non voglio fare discussioni su questa vicenda, lo staff tecnico sta lavorando al massimo per condurre in porto la trattativa”. Gli viene chiesto su eventuali cambiamenti societari: “Rimarrà tutto così, andiamo avanti come stiamo”.

Sulla vittoria di Brescia:E’ vero che una rondine non fa primavera, ma a parte la vittoria vorrei soffermarmi su come abbiamo vinto. Non abbiamo mai sofferto, il Brescia non ci ha mai fatto paura. Ardemagni è un attaccante pericolosissimo, D’Angelo ha fatto una grande prestazione, sono contento per come ho visto la squadra”.

Sul caso Trotta: “Si sono appellati su un altra questione, affermando che noi non avremmo comunicato l’importo del contratto al Fulham entro i sette giorni come diceva il contratto, ma è una cosa del tutto infondato, perché abbiamo mandato alla procura una mail con tutti gli allegati del contratto con il Sassuolo, quindi non capisco. Il Fulham è uscito di scena, ma sono abbastanza tranquillo sulla vicenda”.

Sul calcioscommesse: “E’ chiaro che ci pensiamo, anche se tutti i legali ci dicono di stare tranquilli. Si è aperto un procedimento, io sono arrivato da due anni e non so cosa accadeva in quegli anni, ma ho fiducia in chi dirigeva la società all’epoca e quindi sono sicuro che non ci accadrà niente di male”.