Mercato Avellino, le prime impressioni sui nuovi acquisti

La società biancoverde guidata dal duo De Vito-Taccone è intervenuta in modo tempestivo sul mercato, consentendo all’Avellino di avere una rosa quasi al completo prima della partenza per Rivisondoli. Terminata la prima fase del ritiro, i nuovi acquisti hanno già messo minuti nelle gambe giocando un paio di amichevoli. La prima contro il Lanciano, poi contro la Virtus Libera ed infine il triangolare contro Parma e Bordeaux al “Partenio-Lombardi”, dove i tifosi biancoverdi hanno potuto finalmente vedere la nuova squadra all’opera. E’ ancora presto per dare giudizi, ma da queste prime sgambate si possono tirare fuori alcune impressioni sui nuovi acquisti dei lupi.

FRATTALI E BAVENA: Entrambi i portieri biancoverdi hanno dato dimostrazione di trasmettere sicurezza alla retroguardia. Con l’arrivo di Alfred Gomis, in questo ruolo l’Avellino è coperto benissimo;

RODRIGO ELY: Una piccola indecisione contro il Lanciano costò un gol all’Avellino, ma è solo calcio d’agosto. Roccioso, nel gioco aereo sarà fondamentale;

VERGARA: Ha già messo in mostra tutta la sua prestanza fisica. Sarà uno scoglio difficile da superare per gli attaccanti avversari. Si è fatto notare anche per qualche buona uscita palla al piede;

ZITO: Un piede sopraffino. Siam certi che dai suoi cross arriveranno molte palle gol. Sarà uno dei punti di riferimento della squadra;

REGOLI: Ha promesso che non farà rimpiangere Zappacosta, sarà dura. Gran corsa, bisognerà valutare in futuro il suo apporto, ma i presupposti per far bene ci sono tutti;

MOUSSA KONE: Si è già guadagnato gli applausi del pubblico. Contro il Bordeaux ha messo in campo grinta, corsa, velocità, capacità di inserimento. Sarà lui l’uomo in più di questo Avellino?

VISCONTI E PETRICCIUOLO: Potranno essere dei validi ricambi dei titolari. Versatili, Rastelli farà ricoprire loro più ruoli in campo, a seconda delle esigenze;

D’ATTILIO: Il ragazzo in prova ce la sta mettendo tutta per guadagnarsi la fiducia di Rastelli, l’impegno e la voglia di fare ci sono. Il mister saprà valutare in merito;

COMI: Doppietta contro il Lanciano e tante occasioni contro il Bordeaux. Un biglietto da visita niente male. Si fa sempre trovare pronto in area di rigore, ma potrebbe essere più preciso. Quando ci sarà da fare sul serio i suoi gol serviranno come il pane;

ARRIGHINI: Ha fatto intravedere qualcosina del suo potenziale, agile ed abile nel dribbling. Anche da lui ci si aspetta molto;

SOUMARE: Nella sfida contro il Parma ha mostrato personalità, il ragazzo con la sua imprevedibilità potrebbe essere una lieta sorpresa;

POZZEBON: Ha mostrato poco per essere valutato (a parte la doppietta contro la Virtus Libera), parte dietro nella batteria degli attaccanti, ma i suoi gol in Serie D parlano per lui, vedremo come si confronterà con una categoria superiore.

Leggi anche –> Video Gol, Highlights e Sintesi del triangolare contro Parma e Bordeaux

Leggi anche –> Avellino, un altro colpo: preso Marco Chiosa dal Torino