Mercato, Avellino vicino a chiudere per Gennaro Scognamiglio

Gennaro Scognamiglio, difensore del Novara, è pronto a vestire la maglia biancoverde. Si entra sempre più nel vivo di questa sessione estiva del Calcio-Mercato e l’Avellino di certo non sta restando a guardare. Il club irpino infatti dopo essersi assicurato le prestazioni del centrocampista Simone Rizzato, e del terzino destro Simone Pecorini, è pronto a calare il tris.

Scognamiglio dovrebbe firmare con la squadra biancoverde già alla settimana prossima, complice anche l’amicizia che lega il procuratore del ragazzo, Mario Giuffrida al Direttore Sportivo dell’Avellino, Enzo De Vito. Il calciatore napoletano, classe ’87, è considerato uno dei migliori difensori centrali, per rendimento e qualità.

Scognamiglio, 1,87 cm x 80 kg, è un difensore granitico e forte fisicamente. Bravo sui calci piazzati e sui colpi di testa. La sua migliore stagione la gioca nel 2015-2016 con la maglia del Trapani, collezionando 40 gettoni e 8 reti, quest’anno con il Novara ha totalizzato 24 presenze con un goal.

Cresciuto nelle giovanili della Salernitana, Scognamiglio ha già avuto esperienze anche con tante squadre campane: Savoia, Neapolis, Juve Stabia, collezionando complessivamente 84 presenze e 6 reti. 6 goal con 34 presenze anche con il Benevento in Lega Pro nella Stagione 2014 – 2015. Insomma un difensore dal facile goal, meglio non lasciarselo scappare.

Scognamiglio si aggiungerebbe quindi al poker di acquisti ufficializzati nella giornata di mercoledì. Pecorini, classe ’93, è stato acquistato a parametro zero per i prossimi tre anni. Il giovane, cresciuto calcisticamente nelle giovanili dell’Inter, si adatta benissimo anche nei ruoli di difensore centrale e centrocampista centrale.

L’acquisto di Pecorini si aggiunge al riscatto degli interi cartellini di Lorenzo Laverone dalla Salernitana e di Matthias Solerio dalla Giano Erminia. Il calciatore classe 92, di Cernusco Sul Naviglio, verrà girato in prestito in Lega Pro. C’è stato poi anche il riscatto del giovane Arciello, l’anno scorso protagonista con la Primavera.