Migliori Marcatori Avellino in Una Stagione: Record di Biancolino

Raffaele Biancolino, il Pitone, con le sue 24 reti siglate nella stagione 2006/07 è il calciatore ad aver realizzato più marcature in una sola stagione con la maglia dell’Avellino. Un anno iniziato con un infortunio ma una volta recuperata la forma ottimale, Biancolino (insieme a Grieco ed Evacuo) porta, a suon di gol (64 al termine del campionato per la truppa di Galderisi prima e Vavassori dopo), l’Avellino in Serie B dopo gli spareggi play off vinti contro il Foggia.

Nei cento e passa anni di storia biancoverde, l’Avellino ha avuto, per ogni categoria in cui ha militato, goleador di pregevole fattura. Nell’immediato dopoguerra ci furono i vari Gennari e Rodomonti (le frammentarie statistiche però non accertano le reali marcature) artefici della prima promozione in B, poi revocata, dell’Avellino nella stagione 1948/49. Dopo di loro troviamo Nino Del Gaudio che, nell’allora IV Serie, realizzò qualcosa come 20 reti (1956/57) e 19 reti (1961/62). Anche se sono Brugnera (1958/59 in Promozione) e Romano (2009/10 in serie D), entrambi con 21 reti, i più prolifici marcatori dell’Avellino (dati riferiti sempre alla singola stagione) nei campionati dilettantistici.

Salendo di una categoria, come detto, troviamo Biancolino (24 nel 2006/07); seguito da Ghio che nella stagione 1967/68 si fermò a quota 20; Molino nel 2002/03 arrivò a 18; Cesero nel 1968/69 a 17; mentre a 16 troviamo, in coabitazione, Mujesan (1965/66) e Mascara (2000/01). In Serie B la prima piazza appartiene a Luiso che nella sfortunata stagione 1995/96 siglò 19 reti, marcature che non servirono all’Avellino a salvarsi. Una rete in meno per Musiello, primo vero bomber della categoria, che nella stagione 1975/76 si laureò addirittura capocannoniere (prima e unica volta per un calciatore irpino) insieme a un certo Pruzzo. Sul podio troviamo, sempre a quota 18 reti, Alessandro Pellicori (2007/08) anche lui, come Luiso, protagonista solo di una buona stagione personale. Segue questa speciale classifica il lituano Danilevicius (17 reti nel 2005/06), mentre a quota 15 ci sono il bulgaro Galabinov (2013/14) e il bielorusso Kutuzov (2003/04). Merita una citazione anche Luigi Castaldo che dopo le 11 marcature della stagione scorsa è arrivato ad un passo dagli ultimi due (siamo a 14 ed ha tutte le carte in regola per superarli).

Diverso è il discorso per quanto riguarda la Serie A. Solo una volta un calciatore irpino è arrivato in doppia cifra, l’unico a fregiarsi di tale titolo è stato l’argentino Ramon Diaz che nella stagione 1985/86 firmò ben 10 marcature. Ci andò vicino l’austriaco Walter Schachner (9 reti), capocannoniere di quello sciagurato Avellino che nella stagione 1987/88 retrocesse in B. A quota 8 reti troviamo l’italiano Gil De Ponti (1978/79) e il brasiliano Juary. Subito dietro, a quota 7, ancora Diaz (1983/84) e Beniamino Vignola (1982/83). Sperando di aggiornare, al più presto, la classifica dei marcatori stagionali che riguardano la Serie A.

I marcatori per categoria
I marcatori per categoria

RIVIVI LA STORIA DELL’AVELLINO CALCIO CON LA RUBRICA AMARCORD 1912