Modena-Avellino, Tesser: “Serviranno concentrazione e serenità”

A 24 ore dal calcio d’inizio di Modena-Avellino, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico dei lupi Attilio Tesser, che ha presentato così la sfida in programma al “Braglia” alle ore 15: “Modena è un’altra tappa, un’altra partita, con 3 punti importantissimi in palio. Non dobbiamo scendere in campo pensando a quello che abbiamo fatto finora, ma vivendo alla giornata e concentrandoci solo sul risultato di domani. Il Modena vive un ottimo momento, non deve ingannare il risultato di Vicenza, perchè hanno dominato per un’ora e hanno perso al novantesimo”.

Settimana molto particolare in casa biancoverde: “Fino a mercoledì mancano 5 giocatori e solo da mercoledì sono riuscito ad allenare quasi tutto l’organico. Ci aspetta una partita difficile, contro un avversario che c’ha messo in grossa difficoltà all’andata. Serviranno la concentrazione e la serenità che c’hanno contraddistinto in queste ultime partite”.

Dubbi di formazione dettati soprattutto da tantissimi acciacchi:Biraschi è stato in Inghilterra con la Nazionale, è tornato mercoledì e ha fatto due allenamenti. Castaldo e D’Angelo sono stati alle prese con una contusione e non sono al meglio, così come Mokulu, che ha avuto dei miglioramenti ma si è allenato molto poco durante la settimana. Mancherà Arini, che è fuori da un mese, mi dispiace molto. Insigne ieri ha avuto la febbre e non si è allenato”.

Il mercato ha condizionato questi ultimi giorni: “Faccio un grosso in bocca al lupo a Marcello Trotta per la sua nuova esperienza. La perdita di Trotta è una perdita importantissima, perchè era il nostro attaccante più prolifico, con la media gol più alta, che fortunatamente c’ha lasciato anche un bel regalo”.

La “carica dei mille” irpini darà una grossa mano a Castaldo e compagni: “E’ incredibile l’amore e la passione con cui ci seguono i tifosi. Saranno in tanti anche domani e spero davvero di potergli regalare un’immensa gioia insieme ai ragazzi”.

Infine, un commento sul “famoso” episodio Sarri-Mancini: “Credo si sappia chi ha sbagliato, ma preferisco chiuderla qui. Sotto pressione succedono spesso queste cose, tra dirigenti, calciatori e anche tra allenatori. Spero si possa sempre migliorare e prendere spunto dagli errori che si fanno”.

TUTTO SU MODENA-AVELLINO