Mondiali Brasile 2014: a Recife anche un tifoso di Atripalda

La debacle di ieri pomeriggio dell’Italia contro il Costa Rica ha lasciato con l’amaro in bocca tutti i tifosi della Nazionale Italiana. Adesso il cammino degli azzurri ai Mondiali in Brasile 2014 si fa più complicato. All'”Arena Pernambuco” di Recife, ieri c’erano oltre 5mila tifosi costaricensi che cantavano “Si, se puede“, (“Si, si può“). Dallo stadio il grido “Ticos, Ticos” è proseguito per tutti i 90 minuti, ed anche sugli spalti i centramericani hanno conquistato la vittoria. I tifosi italiani che hanno raggiunto il Brasile erano comunque in gran numero, per gli azzurri c’erano striscioni tricolori da Angri, Potenza, Treviso, Modena e tantissime altre città. Ma uno solo ha colpito in particolar modo la nostra attenzione.

Di fianco allo striscione di Nocera Superiore, era presente anche un tricolore con al centro la scritta campeggiante “Atripalda“. I tifosi irpini presenti sono Nicodemo e Marco, due ragazzi del piccolo comune irpino. Partiti insieme a due ragazzi di Nocera, i due atripaldesi sosterranno i colori azzurri anche nelle prossime sfide. Dopo la bella storia di Federico Fernandez, difensore argentino di origini avellinesi, in Brasile abbiamo trovato un altro po’ di Irpinia.

Leggi anche –> La storia di Federico Fernandez, argentino di origini irpine ai Mondiali

Leggi anche –> La rivelazione: Diego Armando Maradona fu ad un passo dall’Avellino