Morto Elio Graziano, ex presidente dell’Avellino

Elio Graziano, l’ex patron dell’Isochimica  e dell’US Avellino, è morto ieri sera. Era ormai in coma da giorni e versava in condizioni difficilissime al reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Avellino San Giuseppe Moscati.

L’imprenditore 85enne originario di Fisciano è stato presidente del club biancoverde dal 1985 al 1987. Accusato di lesioni dolose e omicidio colposo plurimo nell’ambito del maxi processo Isochimica, era malato da tempo e da parecchio tempo non rilasciava più dichiarazioni ai media. Nel 2015, tramite il suo avvocato, Alberico Villani, si fece definire, su Il Mattino, proprio in merito all’inchiesta per le morti di amianto, una “vittima di terroristi che artatamente hanno voluto creare il panico nell’area dell’Isochimica”. 

Recentemente il suo nome era stato nuovamente coinvolto nello scandalo delle “lenzuola d’oro“, per un giro di tangenti per la fornitura di biancheria per le carrozze notturne di Ferrovie dello Stato. Noi, però, vogliamo ricordarlo come uomo che ha fatto parte del calcio Avellinese, in serie A, quindi riportiamo la frase che comparì su un muro di Borgo Ferrovia:”Giù le mani da papà Graziano“. I funerali si svolgeranno domani alle 09:30 alla Chiesa del Roseto di Avellino.