Novellino-Avellino, rinnovo del contratto per due anni

Manca ancora l’annuncio ufficiale, ma Novellino ha ormai raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto con l‘Avellino per altre due stagioni, cioè fino al 2019. Questa mattina si è svolto l’incontro decisivo.

Queste le parole di Walter Taccone al termine dell’incontro: E’ capitato quello che tutti ci aspettavano, un quarto d’ora col mister per stabilire le nostre cose. Accordi già presi in precedenza, rinnovato per due anni perché è giusto che sia perché in questi due anni ci auguriamo di ottenere risultati sempre più importanti. Mi auguro che questi risultati possano accompagnare i colori dell’Avellino e che possano portarci in situazioni importanti”.

Prosegue: “Sapete meglio di me che il calcio non è matematica, il nostro impegno lo abbiamo messo. Ringrazio Novellino per quanto fatto anno scorso e mi auguro di poterlo ringraziare meglio alla fine del prossimo campionato”.

Quindi sulla trattativa con D’Agostino, ancora bloccata: “Se io iscrivo la squadra non entra nessuno. Se qualcuno vuole entrare entra ora, questo è il momento, se vogliono sedersi al tavolo con me si siedono oggi, sennò mai più”. E’ troppo facile che Taccone caccia i soldi e qualcuno si prende l’Avellino”.

Quindi continua: “Oggi c’è il passaggio di quote da Gubitosa a me, divento proprietario al 100% dell’Avellino. La volontà di Gubitosa è questa e io non lo coinvolgo se non vuole andare avanti, rispetto la sua decisione e lo ringrazio ancora per quanto fatto per l’Avellino in questi due anni”. 

Chiude: “Novellino ha detto che se rimango io, rimane anche lui. Taccone non lascia di sicuro, se viene qualcuno che vuole rinforzare l’Avellino ben venga, ma deve avere la nostra mentalità ed essere una persona seria”.

Su D’Agostino: “Rimane una possibilità, ma dipende da lui, altrimenti o rimango io da solo oppure vediamo con altri imprenditori. Si possono aprire scenari importanti per l’Avellino, ma la società comunque va avanti e gli obiettivi non cambiano”.