Nuovo Stadio Partenio-Lombardi: Progetto Presentato al Comune di Avellino

Questa mattina presso il Comune di Avellino è stato presentato il progetto del nuovo stadio “Partenio-Lombardi”, come annunciato ieri dal presidente dei lupi Walter Taccone. Alla presenza dell’assessore all’urbanistica Marietta Giordano e degli architetti Vincenzo Maria Genovese, Luca Tommasone e Marco Speranza, che cureranno la realizzazione del progetto insieme ad un’ampia equipe di tecnici. L’obiettivo principale della società biancoverde è rendere il Partenio uno stadio di proprietà, come già hanno fatto in Italia soltanto Juventus ed Udinese.

La capienza sarà di 21.000 posti, e il Partenio avrà un vero e proprio stile europeo. Un solo anello, invece dei due attuali, coperto, con gli spalti vicini al campo di gioco, per ricreare un’atmosfera da stadio inglese. Ma non solo. Lo stadio Partenio potrà contare anche su una rivalutazione della zona in Tribuna Montevergine, dove sorgerà una torre che ingloberà varie attività commerciali. All’esterno della struttura, verranno predisposti un campo d’allenamento, una palestra e un centro di riabilitazione per i calciatori. Il nuovo stadio dei lupi potrà essere vissuto sette giorni su sette.

Per quanto riguarda i costi, si parla di circa 55 milioni di euro, e i tempi di realizzazione si aggirano intorno ai 24 mesi. Il nuovo stadio andrà a sostituire l’attuale “Partenio-Lombardi” ed i lavori inizieranno, come anticipato da Taccone tempo addietro, settore per settore, a cominciare dalla Tribuna Montevergine. Il pallino del presidente Taccone è avere un impianto di livello Uefa 4, all’avanguardia in Italia, al massimo livello degli stadi europei. Insomma, un vero e proprio gioiello. Adesso la palla passa all’Amministrazione Comunale.

Leggi anche –> Taccone, il logo, il calciomecato ed il nuovo stadio

Leggi anche –> Il Logo Us Avellino 1912 torna sulle maglie dei lupi?