Padova-Avellino 2-1, Rastelli: “Pensiamo al futuro”

Un amareggiato Massimo Rastelli ha parlato in conferenza stampa dopo l’ultima sfida di campionato persa all’Euganeo. Padova-Avellino è terminata con il punteggio di 2-1, con i lupi che devono dire addio al sogno playoff. Un esito che nessuno si attendeva. Ecco le parole del mister a riguardo: “Abbiamo giocato male. Sono deluso dalla partita di oggi per approccio e gestione, dovevamo e potevamo fare meglio. C’è da mangiarsi le mani perché con una vittoria saremmo dentro. Il Padova ha giocato una partita d’orgoglio per onorare una stagione fallimentare e noi non ci siamo stati né fisicamente né mentalmente. Purtroppo abbiamo giocato anche senza sei giocatori che io reputo titolari: Galabinov, Izzo, Arini, D’Angelo, Fabbro e Peccarisi“.

Rastelli ha poi proseguito: “Abbiamo regalato i primi due gol e non è stato facile reagire. Nel primo tempo siamo stati troppo molli. Nessuno ha preso bene questa sconfitta, compreso me. Ai giocatori non ho parlato fin da subito nel post-partita. E’ davvero un peccato perché abbiamo giocato un grande campionato e con i risultati favorevoli delle altre partite con una vittoria staremmo parlando di altro“.

Sulla contestazione a fine gara e sul futuro: “Non ho visto la scena perché sono rientrato subito negli spogliatoi dopo il fischio finale. Rimane il fatto che abbiamo fatto una stagione straordinaria. Adesso bisogna riposarsi e poi pensare  a programmare il futuro“.

TUTTO SU PADOVA-AVELLINO

Leggi anche –> Padova-Avellino 2-1, il Video del Gol di Luigi Castaldo