Pagelle Allupate Avellino-Livorno 2-1: Tavano, parastinco di santo

pagelle-allupate-girone-ritorno

Per la resurrezione del lupo ci voleva un mezzo miracolo: Avellino-Livorno finisce 2-1, e ci ha pensato uno stinco – pardon – un parastinco di santo a sbloccare la situazione. Quello di Ciccio Tavano, che torna al gol dopo un digiuno più lungo di quello di un respiriano. La zampata decisiva la mette Mokulu, con dedica da bomber per il piccolo Matteo. La zona playoff è vicina, la salvezza ancora di più. Passo dopo passo, come direbbe Pistorius. Pagelle allupate, finalmente sorridenti.

PAGELLE ALLUPATE AVELLINO-LIVORNO 2-1

Frattali voto 7: se fosse stato a bordo del Titanic, lo avrebbe tenuto a galla a suon di parate. Due dei suoi 5 miracoli sono stati aggiunti al Nuovo Testamento per renderlo più credibile. DALLA LETTERA DI SAN PIERLUIGI AGLI APOSTOLI

Pierluigi Frattali Avellino

Pisano voto 6: mette esperienza e delinquenza al servizio della squadra. Scapocchia indegnamente un tiro che diventa l’assist per il 2-1. Difficile la convivenza con Jidayi, che passa tutta la partita a prenderlo per il culo per la chierica. CALVI KLEIN

Biraschi voto 6: un po’ più impreciso del solito, ma sta affinando la nobile arte del chitemmuorto su palla ferma. NEL DUBBIO SPAZZO

Jidayi voto 7: se provate a lanciarvi in auto contro un muro per passare dall’altra parte, avete più possibilità degli attaccanti del Livorno contro di lui. Nel primo tempo fa il portiere aggiunto: di petto, di coscia, di testa spalla baby one, two, three. DON LURIDO

Visconti voto 6,5: partita di grande sostanza. Considerata la prestazione, la sostanza doveva essere stupefacente. ANTIDOPING (Dal 69′ Chiosa s.v.: stava giocando a Ruzzle in panchina quando Tesser decide di metterlo in campo. Entra scazzato, ma aiuta a costruire le barricate nel finale. Giocando a tetris. MOSSA RIS-CHIOSA)

D’Angelo voto 7,5 IL MIGLIORE: ci vuole un quarto d’ora buono a capire che non ha un procione morto in testa, ma è il nuovo taglio di capelli. A centrocampo ruba talmente tanti palloni che apre un negozio di articoli sportivi a piazza Macello. Lotta più lui in campo che i curdi per l’indipendenza. BRAVEHANGELO

Arini voto 6: con Vajushi a centrocampo fa a gara a chi ha la fedina penale più lunga. Il punteggio di parità li trova d’accordo sul lavorare assieme sul prossimo carico di armi “giocattolo” dall’Albania. DA TIRANA COL FURGONE (Dal 55′ Paghera voto 6: entra per dare respiro ad un Arini asfissiato dal pressing di Vajushi. Ma anche la sua ascella in quanto ad asfissia non è da meno. NEUTRO ROBERTS)

Gavazzi voto 6: si piace e si compiace un po’ troppo. Se non si guardasse allo specchio mentre dribbla sulla fascia sarebbe meglio. IDEA BELLEZZA

Bastien voto 6: pressa più di un palpeggiatore seriale in autobus. Chiede a Tavano di aiutarlo, ma il medico sociale gli ricorda che la società non ha soldi per il cardiologo. VACO ‘E PRESS-ING

Mokulu voto 6,5: sembrava l’ennesima partita passata ad arare il campo con la terza gamba. Ed invece Big Ben tira fuori dal cilindro la zampata vincente, assieme ad un perizoma rimasto lì da Capodanno. Per festeggiare tira fuori qualcos’altro, ma lo spostamento d’aria fa venire i crampi a Bastien. PENALOSO

Tavano voto 6,5: si regge in piedi meno di una 2000 dopo la quarta Tennent’s del sabato sera ai Platani. Segna il primo gol di parastinco della sua carriera. Non sappiamo se si è sbloccato, nel dubbio gli mandiamo una cassa di Svitol a casa. PARASTINCO DI SANTO (Dal 56′ Joao Silva voto 6: da buon portoghese entra allo stadio senza pagare il biglietto, anche se è un tesserato. Movimenti interessanti, soprattutto quelli di bacino durante le serate latino-americane. SALSA STRESS)

All. Tesser voto 6: è l’estremista islamico del 4-3-1-2, se glielo togliete si fa esplodere al mercato il sabato mattina. Forse un po’ frettoloso nei cambi, ma l’Avellino di oggi contro il Livorno era più affamato delle ultime settimane. Grazie al cazzo, non mangiavano da mercoledì… MASTERCHEF

Arbitro Rapuano voto 6: il migliore arbitro è quello che non si vede. Lui se è per quello non si sente neanche. SU IMPARA A FISCHIETTAR

Livorno voto 5,5: va bene che a Livorno ci sono le acciaierie, ma picchiare come fabbri per 90 minuti forse è superfluo. Vergara ha fatto solo due gol in carriera: uno con noi e uno contro di noi. Panucci prova a mettere dentro anche Comi sperando in un gol dell’ex, ma il buon Gianmario aveva giocato l’under 3,5. PUPPAMI LA FAVA

TUTTE LE PAGELLE ALLUPATE DELL’AVELLINO 2015/2016

TUTTE LE NOTIZIE SU AVELLINO-LIVORNO