Pagelle Allupate Avellino – Novara 0-0: il lupo sdentato

Si poteva e si doveva fare meglio: Avellino – Novara finisce 0-0 e le brutte notizie superano di gran lunga quelle belle. Se centrocampo e coppia centrale difensiva sembrano registrarsi sempre meglio, come House of Cards su MySky, l’attacco continua a soffrire la crisi d’astinenza di Tavano e – soprattutto – i due terzini continuano a soffrire crisi di identità. Tesser fa fuori Nitriansky dopo 45 minuti brutti come la risposta di Miss Italia sulla guerra mondiale, e il sopravvissuto Visconti resta in campo a terrorizzare le coronarie dei tifosi biancoverdi. Un pari che poco smuove le acque in classifica, ma da cui l’Avellino può e deve imparare. A tornare ad essere cinico ed aggressivo, e soprattutto a mordere. A cosa serve un lupo sdentato? Tornano le pagelle allupate (scusate per l’assenza di sabato: giuro che ho portato la giustificazione ai professori…).

PAGELLE ALLUPATE AVELLINO – NOVARA 0-0

Frattali voto 6,5 IL MENO PEGGIO: avete i soldi in banca su un conto svizzero cifrato, incrociato con le password di un conto corrente di una società offshore intestata ad un prestanome di Berlusconi? Ecco: con Frattali il livello di sicurezza della porta dell’Avellino è a quei livelli lì. MONEY IN THE BANK

frattali-avellino-calcio-portiere

Nitriansky voto 4: ogni volta che Galabinov e Rodriguez lo puntano, gli viene un attacco di labirintite. Spinge poco e male sulla fascia, non azzecca un cross e si fa fischiare il primo controfallo su rimessa laterale da 47 anni a questa parte. Vi prego, prendete uno svincolato al posto suo. O anche uno svincolo dalla Salerno-Reggio. CECATIELLO (Dal 46′ Nica voto 6 si vede meno di un autogrill in mezzo alla nebbia nella pianura Padana. Decisivo in chiusura su Evacuo: Tesser per riconoscenza gli restituisce il coltellino a serramanico con cui taglia i calzettoni ai compagni. TALIO CALZETTONI, BEVO PERONI

Biraschi voto 6: in uno contro uno non gli scappano nemmeno i moscerini. Becca un pestone a palla lontana da Signori, ma non si scompone e con un paio di telefonate si vendica facendogli saltare in aria l’auto nel parcheggio del Silvio Piola. Un paio di sbavature rischiose nella sua prestazione, che Frattali gli ricorda di non ripetere, allegando ad un sms gli indirizzi di tutti i familiari. ANOTHER BRICK IN THE WALL

Ligi voto 5,5: attore non protagonista. Mentre Biraschi fa a sportellate manco avesse un gettone da 90 minuti per l’autoscontro, lui resta sul divano a guardare Cucine da incubo. Sviene al 78′ e rischia di mandare Evacuo in porta e la Madonna di Montevergine nella top ten delle bestemmie settimanali. VAI COL LIGIO

Visconti voto 5: ha meno personalità di Tristezza in Inside Out. Terzino di nome, ma gli servirebbe un quartino di Aglianico. Se mi date 1500 euro al mese, faccio io il terzino e taglio anche l’erba del Partenio. IL VISCONTI DIMEZZATO

William Jidayi Avellino

Jidayi voto 6: aggredisce gli avversari a centrocampo e un paio di steward nel tunnel. Cerca il gol di rapina, ma gli riescono meglio quelle a mano armata. JIDAYI E RIDAYI

Arini voto 6: fa tanta legna a centrocampo, ma la stufa biancoverde va ancora a pellet. FALEGNAME

Zito voto 5,5: non usa il destro neanche per scendere dal letto. Cerca troppo spesso il tocco di fino, che è come se Bocelli cantasse il Nessun Dorma coi rutti. Esce in sofferenza: ha saputo che non può portare la Ceres in vetro fuori dai locali. ANALCOLICO (Dal 78′ D’Attilio s.v.: da Battipaglia con furore, prova a corrompere Tesser con mezzo chilo di bufala di Vannullo. Il tecnico ringrazia e gli ricorda che per il posto da titolare ne servono almeno 2 chili. IMBUFALITO)

Insigne voto 6: gioca tra le linee, ma all’asilo gli fanno usare solo il quadernone a quadretti e va in confusione. Prova ad ingaggiare un duello fisico con Vicari, che ricorda vagamente uno hobbit che cerca di abbattere Smaug col Super Liquidator. BILBO BAGGINS

TAVANO TROTTA

Trotta voto 6: cerca di prendere la squadra sulle spalle, ma Insigne scivola sempre al momento di arrampicarsi. Finisce spompato. Da un’avvenente signorina nel tunnel degli spogliatoi. TR-HOT-TA (Dal 72′ Mokulu s.v. entra nel momento migliore del Novara e prova a prendere qualche fallo di gioco. Ma finisce per prenderne altri. MONKULU)

Tavano voto 6: Sprazzi di Tavano: sfiora il gol in un paio di occasioni e toppa 3 consecutio ai microfoni di Sky. La strada è quella giusta, ma il navigatore che gli ha venduto Nitriansky porta solo in un vecchio deposito abbandonato di Plzen. Possiamo fare a meno della frittatina da Daniele (forse), ma non dei suoi gol. BOMBER IMPOLVERATO

All. Tesser voto 6: la squadra funziona per linee centrali, ma quando si tratta di andare sugli esterni l’Avellino è peggio del ritorno in auto da Taurasi dopo la fiera enologica. Ubriachi. In retromarcia. TREVISO A CATTIVO GIOCO

Attilio Tesser Presentazione Nuova Maglia

Arbitro Martinelli voto 6,5: arbitra senza particolari errori. Io nel dubbio la macchina gliel’avevo rigata prima. GIACCHETTA NERA, BELL’ABISSINA

Guardalinee Zappatore voto 5: si chiama Zappatore, lavora su un campo e sfascia lo strumento di lavoro. Niente niente avesse sbagliato mestiere? O ZAPPATORE NUN S’A SCORDA ‘A BANDIERINA ‘E RISERVA

Novara voto 6: Baroni chiede ai suoi di stare attenti alla pressione avversaria, e Buzzegoli passa tutto il primo tempo col manometro a controllare le ruote del pullman dell’Avellino. Nella ripresa gli azzurri prendono le misure e per poco non ci fanno lo scherzetto. GAUDENZIANI GAUDENTI

TUTTE LE NOTIZIE SU AVELLINO – NOVARA