Pagelle Allupate Crotone-Avellino 3-1: ‘Crotone culone!’

Sul dizionario, alla voce “Partiti come un razzo e arrivati come un caxxo“, da domani ci troverete gli highlights di Crotone-Avellino 3-1. Il lupo parte col coltello tra i denti e finisce accoltellato ad una chiappa, da un Crotone più cinico che bello. Il primo gol dei calabresi è talmente brutto che stanno pensando di esporlo in una galleria di arte astratta. Tanto non lo capirebbero ugualmente. Buone pagelle allupate. Ah: Crotone Culone!

PAGELLE ALLUPATE CROTONE-AVELLINO

Frattali s.v.: tre tiri in porta e prende tre gol. Normale se poi alla rotonda di via Tagliamento scende dell’auto e mette le mani addosso al primo che non gli dà la precedenza. SPETTATORE NON PAGANTE

Biraschi voto 6: sempre più sicuro sulla fascia destra. Gli manca solo il cross, ma considerando che li deve imparare da Nitriansky… CROSSOVER

Marco Chiosa Avellino

Chiosa voto 6: prende più colpi lui nel primo tempo che Valentina Nappi in carriera. Rischia la frittata su Budimir, salva le uova nel paniere su Ricci. POLLASTRO 

Ligi voto 5: Tesser lo rischia dall’inizio e si sente già puzza di Rea-bis. Invece Ligi aveva solo scorreggiato e si era auto-asfissiato. BOMBOLO

Visconti voto 4,5: vederlo galoppare sbilenco sulla fascia e crossare direttamente in curva ci ricorda Facchetti. Quello che è al cimitero da 9 anni, intendo. Sul secondo gol si fa perculare da Ricci in stile calcetto del lunedì sera. Sul terzo è più fermo dei lavori del Mercatone. PIETRO IL GLANDE

D’Angelo voto 5,5: scambia Martella con quello del ristorante e gli apparecchia l’area di rigore per il secondo gol. CAPITANO CAPITONE (Dal 63′ Insigne voto 6: tocchi, tocchini, tacchi e tacchetti. Qualcuno gli spieghi che siamo in serie B e non a PES.  Si galvanizza col bel sinistro del 3-1: stasera può guardare i Simpson su Fox e andare a letto dopo le 23. MILHOUSE)

Jidayi

Jidayi voto 5,5: a centrocampo oggi c’è poco da lottare e non si sente a suo agio. Si sfoga picchiando un raccattapalle nel tunnel. METODO MONTESSORI

Arini voto 5,5: ha sul destro un paio di palloni buoni per far male a Cordaz. Ma fa male solo alle cornee degli spettatori. DIO-TTRIA

Gavazzi voto 5: non riesce a lasciare il segno. Oddio: rigare la carrozzerie del pullman del Crotone vale lo stesso? MANOLESTA (Dall’80’ Napol s.v. solo pochi minuti per lui. Gli bastano ad innalzare il livello delle acconciature tamarre. NICOLAS MANI DI FORBICE)

Bastien voto 6: ha una grandissima occasione dopo due minuti, ma il motore del motorino belga è freddo come un sabato sera d’inverno sul muretto di fronte al bar Tony. Fastidioso come una cartella di Equitalia alla vigilia di Natale. Deve trovare ancora la sua posizione in campo: si consiglia di attivare la modalità alta precisione. GOOGLE MAPS (Dal 57′ Zito voto 6: entra con la lucidità tipica del reduce dalla Sagra di Montella. Secondo Onofri di Sky, Zito ha “qualità e cervello”. Sto ridendo da mezz’ora. C’ERES UNA VOLTA)

Mokulu voto 6,5 IL MIGLIORE: Tesser gli chiede di fare la torre, anche se a lui riesce meglio il cavallo. Trotta anche senza Trotta. EQUINO

All. Tesser voto 6: decidono gli episodi: la squadra è più solida dei primi tempi e il risultato è bugiardo. Come Foti quando dice che consegnerà i cantieri entro fine 2015. SFIGATTO

Arbitro Nasca voto: arbitra all’inglese. Nel senso fischia nello stesso modo in cui guidano a Londra: al contrario. OTUNROC ORTIBRA

Crotone voto 6: hanno l’unica tifoseria che tira i petardi ai propri calciatori, invece che a quelli avversari. Segnano un gol brutto come una coda sull’Ofantina e meritato come i domiciliari per la Franzoni, che mette la partita in discesa. CROTONE CULONE

LEGGI TUTTE LE PAGELLE ALLUPATE DELL’AVELLINO 2015/2016

TUTTE LE NOTIZIE SU CROTONE-AVELLINO