Pagelle Allupate Pro Vercelli – Avellino: un punto di sutura

pagelle-allupate-girone-ritorno

Un punto che ci sta stretto, ma un punto che vale oro. Pro Vercelli – Avellino finisce 1-1 e i lupi tornano a respirare. Tesser non fa miracoli e Rapuano fa un capolavoro, non vedendo un fallo di mano da rigore monumentale su Joao Silva che avrebbe messo la partita in discesa. Castaldo croce e delizia, si lamenta e fa pace col gol. Non è ancora salvezza, ma questo è un punto fondamentale. Chiamatelo punto di sutura. Tra Tesser e l’Avellino, e tra l’Avellino (calcio) e Avellino (città). Pagelle Allupate: servitevi pure.

PAGELLE ALLUPATE PRO VERCELLI – AVELLINO

Frattali voto 6: due belle parate. Ottima anche quella del Gay Pride, in cui si è vestito da Platinette. Prende due schiaffoni in faccia da Legati e reagisce con signorilità ammazzandogli il gatto.

Raffaele Pucino-Avellino

Pisano voto 5,5: si fa male da solo inciampando nel piede di un avversario. Ed è la sua migliore giocata della partita. PIS-AHIA (Dal 48′ Pucino voto 5: sul gol dell’1-0 sta palesemente marcando il guardalinee. CAZZO GUARDI?)

Biraschi voto 6: torna a giocare con sicurezza. Magari entrare in campo con due bodyguard è un po’ eccessivo. VERY IMPORTANT PIPOLO

Chiosa voto 6: spazza l’area di rigore. E anche il soggiorno di Jidayi. VAPORELLA

Visconti voto 5,5: il suo ultimo cross azzeccato risale a quando giocava nei pulcini. E in quel caso voleva tirare in porta. CROISSANT

D’Angelo voto 6: il capitano dà la carica ai suoi. Joao Silva lo fraintende ed entra in campo con l’elettrostimolatore. CORPO CORRENTE

Paghera voto 5,5: prima ringhia sulle caviglie degli avversari, poi all’improvviso si scosta e li lascia passare. Meno sicuro del meteo di Google. LE DOMENICHE D’AGOSTO QUANTA NEVE CHE CADRÀ

Davide Gavazzi-Conferenza Stampa

Gavazzi voto 6: primo tempo da mattatore, secondo tempo da mattatoio. BEL MANZO (Dal 71′ Bastien voto 6,5: mette il turbo ai lupi. Scodella sul capoccione di Castaldo il gol del pari. Poi si gira verso Visconti e lo percula. CROSS’OVER)

Insigne voto 5,5: soffre tra le linee. Se gli mettono davanti i quadretti va proprio nel panico. LA MATEMATICA NON È UN’OPINIONE (Dal 76′ Sbaffo voto 5,5: un tiro in porta. E lo mette in fallo laterale. CONVERGENZA)

Castaldo voto 6,5 IL MIGLIORE: passa 85 minuti a lamentarsi con arbitro e avversari. Negli altri 5 minuti fa quello che sa fare meglio: due conclusioni pericolose e il gol. Magari nella prossima partita facciamo il contrario, ok? LOTTA CON NOI

Joao Silva voto 5,5: guadagna un calcio di rigore, ma Rapuano non ha fatto la visita di controllo dall’oculista. In campo ha voglia di fare. Noi abbiamo voglia di farci. A porta vuota manca il bersaglio di giusto una quindicina di metri. SCAPOCCHIONE

Attilio Tesser Conferenza Avellino

All. Tesser voto 6: per un attimo abbiamo sperato che cambiasse idea sul 4-3-1-2. Ovviamente lui non ci ha pensato neanche per sbaglio. Meglio la difesa (grazie al cazzo, l’attacco della Pro Vercelli fa ridere più di Zelig), così così la fase offensiva. Ma il punto portato a casa è ossigeno puro in un ascensore di scorreggioni. PUNTO DI SUTURA

Arbitro Rapuano voto 5: su Joao Silva c’è un rigore grosso quanto Adinolfi. Meglio con la gestione dei cartellini. Anche se ha ammonito pure un raccattapalle. CECATIELLO

Pro Vercelli voto 5,5: Berlusconi in vent’anni ha rubato meno di loro in 90 minuti. LUPIN È DI VERCELLI

LEGGI TUTTE LE PAGELLE ALLUPATE DELL’AVELLINO 2015/2016

TUTTE LE NEWS SU PRO VERCELLI – AVELLINO