Pagelle Avellino-Lanciano 3-2: Vince il Cuore Biancoverde

Di seguito le pagelle di Avellino-Virtus Lanciano, sfida terminata con il punteggio di 3 a 2. Vantaggio della Virtus Lanciano su calcio di rigore assegnato per un fallo di mano netto di Nitriansky. Il raddoppio arriva nella ripresa su un errore clamoroso di Nica che permette a Di Francesco di infilare Frattali con un diagonale preciso. L’Avellino accorcia le distanze con Arini con un destro dal limite dell’area. Tavano trova il gol del pareggio con un bel destro a giro. Il “Partenio-Lombardi” esplode grazie al gol di Gigi Castaldo nei minuti finali.

PAGELLE AVELLINO VIRTUS LANCIANO

FRATTALI 6: Nessuna colpa sui due gol subiti, per il resto guarda la partita da spettatore;

NITRIANSKY 5,5: Causa il rigore che ha poi portato in vantaggio il Lanciano. Ingenuo nell’occasione ad allargare il braccio;

JIDAYI 6: Difficile gestire la velocità degli attaccanti del Lanciano a cui impedisce di ripartire in contropiede. Altra ottima prestazione per lui da centrale;

CHIOSA 6: Guida la difesa biancoverde con personalità. Nella ripresa è lui a far partire tutte le azioni dei lupi portandosi in avanti e facendo girare il pallone;

NICA 4: Causa il gol del 2-0 con un errore in disimpegno elementare. L’ennesimo di una stagione disastrosa. Adattato a sinistra, non ripete la buona prestazione contro la Pro Vercelli;

ARINI 7: Inesauribile. Trova il gol che ridà speranza ai lupi. A centrocampo è dappertutto. Riesce a far guadagnare metri alla squadra, recupera tantissimi palloni. Oggi l’anima della squadra;

D’ANGELO 6: Più di lottare su ogni pallone non può fare. Si sacrifica come al solito, esce sfinito nel secondo tempo;

GAVAZZI 6,5: Metronomo di centrocampo, costretto a compiere entrambe le fasi nel secondo tempo a causa del modulo super offensivo schierato da Tesser. Riesce a farlo benissimo;

INSIGNE 4,5: Evanescente. Un primo tempo dove spreca tutte le occasioni che gli capitano sui piedi. Poco preciso, fumoso, Tesser decide di mandarlo in panchina all’intervallo;

CASTALDO 7: Fatelo sindaco subito. Non poteva scegliere modo migliore per tornare al gol dopo la squalifica. Decide il match con un destro perfetto su azione di calcio d’angolo, si commuove e regala tre punti fondamentali ai biancoverdi;

TROTTA 6: Partita difficile per lui. Si impegna, si sbatte contro i difensori avversari, sfortunato a trovare un grande Casadei che gli blocca tutto;

TAVANO (dal 45′) 6,5: Trova il gol del pareggio con un bel destro a giro. Nel tridente offensivo di oggi scelto da Tesser nella ripresa va a prendersi spesso le sue responsabilità chiedendo il pallone ai compagni e gestendolo in maniera perfetta. Finalmente una prestazione convincente;

GIRON (dal 55′) 5,5: Entra al posto di Nica per dare maggiore pericolosità offensiva alla squadra, ma combina poco, se non sbagliare qualche passaggio di troppo. Non arriva mai al cross dal fondo;

NAPOL (dal 75′): s.v.

TUTTO SU AVELLINO-LANCIANO