Pagelle Avellino-Perugia 1-2: Crollo nella Ripresa

Di seguito le pagelle dei giocatori dell’Avellino dopo la sfida con il Perugia di oggi. La sconfitta per 1-2 fa cadere i lupi nel baratro della zona playout, con soli 16 punti. Il Perugia con due vittorie consecutive si avvicina alla zona playoff. Al momentaneo vantaggio di Gavazzi rispondono Di Carmine e Parigini.

PAGELLE AVELLINO-PERUGIA

FRATTALI 6: Ancora una volta è incolpevole sui gol del Perugia, vittima di una difesa che fa acqua da tutte le parti. Non può farci nulla;

NICA 5: Completamente estraneo al gioco biancoverde. In difesa è l’unico che non riesce a seguire i movimenti degli altri tre compagni di reparto, soffre la velocità di Parigini che lo mette in difficoltà per tutti i 90 minuti. Addobba la sua prestazione anche con qualche errore elementare;

CHIOSA 5,5: Disattento nell’occasione del primo gol, arriva in ritardo su Di Carmine. L’unico che cerca di far partire l’azione da dietro;

JIDAYI 6: Difensore centrale nel primo tempo, centrocampista davanti alla difesa nel secondo. È il vero jolly dell’Avellino. Svolge il suo compito con dovere e lotta fino alla fine;

VISCONTI 5,5: Il suo è un compito difficile, prima gioca a sinistra e si fa vedere in avanti, poi spostato da centrale crolla insieme a tutti gli altri;

ARINI 6: Naviga nel deserto a centrocampo, è l’unico a provarci fino al novantesimo, ma c’è poco da fare;

D’ANGELO: s.v.

GAVAZZI 6: Un grandissimo gol, il suo era quasi un derby visti i suoi trascorsi alla Ternana. Anche lui scompare nella ripresa;

INSIGNE 5: Tanto fumo, poco arrosto. Tesser lo sostituisce perché non incide minimamente;

MOKULU 5,5: Cerca di lottare in avanti, creando occasioni grazie alla sua progressione. Nella ripresa non tocca un pallone;

TROTTA 5,5: Gli arrivano pochissimi palloni e di più non può fare. Nel finale spreca l’occasione del pareggio;

BASTIEN 5: Gioca prima davanti alla difesa, poi viene spostato trequartista. Impalpabile;

GIRON 6: Cerca di proporsi sulla fascia con la sua velocità, dà imprevedibilità alla manovra ma è incocludente;

TAVANO 5: Ha poco tempo per ribaltare il risultato, ma non riesce a dare maggiore pericolosità all’attacco biancoverde;

TUTTO SU AVELLINO-PERUGIA

Leggi anche: