Pagelle Pro Vercelli-Avellino 1-1: Castaldo trascinatore

Di seguito le pagelle di Pro Vercelli-Avellino, partita conclusa con il punteggio di 1-1. Nel Primo tempo l’Avellino avrebbe meritato il vantaggio e non solo per un rigore clamoroso negato per non si sa per quale motivo.  Nel secondo l’Avellino si chiude sotto la spinta della Pro Vercelli, ma questa volta la difesa tiene, nonostante qualche tentativo di suicidio di massa. I piemontesi vanno in vantaggio sul solito “pastone” difensivo degli irpini, ma ci pensa Castaldo a rianimare la truppa e a tenere in vita i suoi e così i lupi portano a casa un punto importantissimo. Sconsigliato ai cardiopatici.

Frattali 6 – Cosa può fare? E’ evidente che la difesa lo tiene sempre in apprensione e lui sembra sempre pronto a rimediare alle topiche dei suoi. I biancorossi, apparsi piuttosto frettolosi nelle conclusioni, per parte loro lo hanno graziato più volte.

Pisano 6 – Fa il suo dovere, ma lascia il campo all’inizio della ripresa per infortunio.

Biraschi 5,5 – non si può diventare Burgnich da un giorno all’altro, ma qualche miglioramento s’è visto, anche se ogni tanto va in bambola con tutta la difesa, ma questa non è una novità, basta vedere cosa succede nel gol della Pro Vercelli.

Chiosa 5,5 – non dà mai la sensazione che dalle sue parti non si passa, ma oggi è andata benino. In linea con i compagni di difesa che comunque non ti lasciano mai tranquillo e prima o poi il gol agli avversari lo concedono sempre.

Visconti 5 – Qualche miglioramento rispetto al passato s’è visto, il resto lo fanno gli attaccanti piemontesi che graziano più volte l’Avellino. Si dimentica di chiudere su Beretta nel secondo tempo e fa rischiare tantissimo la sua squadra. Per gli amanti delle emozioni violente.

D’Angelo 6 – Spizza un angolo che mette Castaldo in condizione di impegnare Pigliacelli in un intervento miracoloso. Buona prova del Capitano.

Paghera 6 – Meglio  rispetto alla partita contro il Trapani. La cura Tesser con lui ha funzionato.

Gavazzi 5 – un inizio in sordina poi si fa vedere con qualche iniziativa degna di nota. Sostituito da Bastien, non fa sentire la sua assenza.

Insigne 5,5 – Gioca come sa quando ne ha voglia, ma troppo spesso si defila. Su un suo angolo Castaldo va vicinissimo al vantaggio e impegna un paio di volte il portiere avversario. Al solito saprebbe fare di più, ma rispetto alle ultime uscite un po’ meglio. Sostituito da Sbaffo.

Joao Silva 6,5 – Dopo l’apparizione contro il Trapani era difficile fare peggio. Si presenta spesso in area Vercellese creando problemi alla difesa piemontese. Sbaglia un gol da 40 metri a porta vuota, ma lui non si chiama Recoba. Peccato, avrebbe meritato.

Castaldo 7 – Si vede che ha voglia ed è il più pericoloso dell’Avellino. Un palo nel secondo tempo gli nega un gol che avrebbe meritato. Segna il pareggio di rabbia. Meriterebbe anche di più. Combattente.

Pucino 5 – Entra al posto di Pisano. Cerca di fare il compitino, ma lo si nota solo quando il reparto va in bambola sul gol.

Bastien 6,5 – Entra al 71′ al posto di Gavazzi per dare maggior vigore alla spinta offensiva, ed è grazie al suo assist che Castaldo pareggia..

Sbaffo 5,5 – entra al posto di Insigne. Sempre grande volontà, ma non è riuscito ad incidere.

 PRO VERCELLI-AVELLINO 1-1: TUTTE LE NOTIZIE