Palermo-Avellino 2-0, le pagelle dei lupi

Purtroppo i pronostici non sono stati ribaltati. L’Avellino esce sconfitto dalla sfida del “Renzo Barbera” contro la capolista della Serie B. Il Palermo ha dimostrato di essere una squadra non adatta a questa categoria e di meritare un palcoscenico migliore. La squadra di Beppe Iachini ha mostrato una superiorità tecnica ed individuale impressionante, contro un Avellino ben messo in campo che ha lottato su ogni pallone. I lupi hanno resistito agli attacchi dei siciliani per tutto il primo tempo, ma non hanno potuto nulla nella ripresa, quando prima Barreto e poi Bolzoni hanno dirottato la partita verso un binario sfavorevole. Nessun dramma, però, l’Avellino dopo aver subito il gol dell’1-0 ha avuto anche occasioni per trovare il pareggio, ma nel momento migliore dei lupi è arrivato il secondo gol. Palermo che ha un piede e mezzo in Serie A, mentre i lupi dovranno ripartire subito sabato in casa contro il Brescia.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

SECULIN 7: Senza dubbio il migliore in campo dei lupi. Conferma il suo grande momento di forma salvando il risultato in un paio di occasioni, prima con un gran colpo di reni su colpo di testa di Barreto e poi con una parata di piedi su Vazquez. Non può nulla sui gol dei rosanero;

IZZO 6: Partita senza infamia e senza lode per il difensore napoletano, per tutto il match riesce ad essere preciso e puntuale nei tackle;

FABBRO 6: Per tutto il primo tempo è lui a respingere gli attacchi del Palermo con interventi decisivi. Sia di testa che in anticipo si fa trovare sempre pronto, cala nella ripresa;

PISACANE 6: Sul primo gol del Palermo riesce soltanto a sfiorare il pallone che poi finisce sui piedi di Barreto. Partita ordinata e con poche sbavature;

BITTANTE 5,5: Si fa vedere poco in avanti, troppi errori anche elementari sia nei passaggi che nei ripiegamenti difensivi. Giornata no per lui;

ZAPPACOSTA 5,5: Schierato in un ruolo completamente nuovo, non riesce a dare il contributo che gli aveva chiesto Rastelli ad inizio partita. Esperimento fallito, ma qualcosa da salvare c’è;

SCHIAVON 5,5: Poca densità a centrocampo, sbaglia troppi passaggi. Per il resto della partita è costretto a rincorrere gli avversari. Stanchissimo, viene sostituito nella ripresa;

ARINI 6,5: Lotta come un leone, è lui il faro del centrocampo biancoverde. E’ sempre pericoloso anche negli inserimenti in zona d’attacco, ma oggi c’era solo da mordere le gambe degli avversari;

MILLESI 5,5: Soffre tantissimo le discese di Stevanovic. L’ala destra rosanero ha un altro passo rispetto al capitano biancoverde e si vede. Per il resto solita partita di sacrificio;

CIANO 5,5: Questa sera deve accontentarsi di pochissime palle giocabili, non riesce ad incidere. Quasi invisibile in campo, chiuso perfettamente dalla difesa rosanero;

CASTALDO 6: Nonostante l’impegno, anche lui non può nulla contro il muro siciliano. Si sbatte e cerca di rendersi pericoloso, ma i suoi sforzi sono vani;

ANGIULLI 6,5: Entra in campo e riesce a dare quell’imprevedibilità che è mancata nel primo tempo. Appena entrato, si rende pericoloso in due occasioni, e impegna seriamente Sorrentino;

GALABINOV s.v.

TUTTO SU PALERMO-AVELLINO

Leggi anche –> Palermo-Avellino 2-0, Risultato Finale

Leggi anche –> Palermo-Avellino 2-0, Rastelli: “Soddisfatto della prestazione”