Palermo-Avellino: Precedenti, Curiosità e Statistiche

Il “Renzo Barbera – La Favorita” di Palermo, stadio stregato per i colori biancoverdi: mai una vittoria dell’Avellino in tredici incontri disputati sul campo dei rosanero, che hanno vinto in dieci occasioni e gli irpini hanno portato a casa solo tre pareggi. L’Avellino, poi, ha subito negli scontri fuori casa contro il Palermo ben 20 reti, realizzandone solo 3.   

Nella speranza di portare via da Palermo punti preziosi, ecco lo schema riassuntivo delle sfide tra le due formazioni in terra siciliana:

CAMPIONATO

ANNO

RISULTATO

MARCATORI

B

1973-74

Palermo-Avellino

2-0

Barbana, Pepe

B

1974-75

2-0

Braida, Barlassina

B

1975-76

0-0

B

1976-77

1-0

Novellini

B

1977-78

4-1

Maio, Chimenti, Osellame, Magistrelli, Ferrara (Av)

B

1991-92

1-0

Rizzolo

C1

1992-93

3-0

Mucciarelli, Battaglia, Cecconi

B

1995-96

2-1

Tedesco, Vasari, Criniti (Av)

C1

1997-98

1-0

Scarafoni

C1

1998-99

0-0

C1

1999-00

2-0

Lorenzini, Frau [r]

C1

2000-01

1-0

Cappioli [r]

B

2003-04

1-1

Toni, Stroppa (Av)

Nel Campionato di serie B 1977-78, che terminò con il terzo posto e la conquista della massima serie, l’Avellino subì una battuta d’arresto proprio a Palermo, dove i padroni di casa vinsero l’incontro per 4 reti a 1, con reti rosanere di Maio, Chimenti, Osellame, Magistrelli, mentre l’unica realizzazione biancoverde fu messa a segno da Ferrara.

Nel campionato di serie B 1991-92, ennesima vittoria del Palermo che si impose per 1 rete a 0, con gol di Rizzolo. Fu un campionato disastroso per entrambe le squadre, che retrocessero in serie C: il Palermo al 18° posto con 35 punti (11 vittorie, 13 pari e 14 sconfitte, 41 reti segnate e 43 subite) e l’Avellino in ultima posizione di classifica con 29 punti (8 vittorie, 13 pareggi e 17 sconfitte, 33 reti segnate e ben 53 subite).

Il Palermo vinse il campionato di serie C1 2000-01 e l’Avellino subì un’altra sconfitta con il risultato di 1 a 0, con gol realizzato da Cappioli. Il Palermo ritornò in serie B con 64 punti, mentre l’Avellino si classificò al 4° posto con 57 punti.

L’Avellino ha disputato la sua ultima gara a Palermo nel campionato di serie B 2003-04, l’anno sciagurato della gestione Zeman-Casillo, pareggiando per 1 a 1. Il Palermo andò in vantaggio con un gol di Toni e quell’anno il futuro attaccante dell’Italia campione del mondo in Germania vinse la classifica dei cannonieri mettendo a segno ben 30 gol in campionato. A mezz’ora dalla fine della partita, con l’Avellino sotto di un gol, Stroppa recuperò palla a centrocampo e dopo aver superato la metà campo avversaria, avvistata la posizione fuori area del portiere palermitano Berti, lasciò partire un tiro da circa 40 metri e il pallone superò l’estremo difensore rosanero infilandosi, poi, all’incrocio dei pali. Il centrocampista biancoverde, quindi, con uno dei gol più belli della storia dell’Avellino calcio, riportò la gara in parità, fissando il risultato sull’1 a 1 finale.

Leggi anche: