Pareggio di Pescara, un mezzo capolavoro firmato Massimo Rastelli

L‘Avellino è già al lavoro per preparare al meglio il posticipo di lunedì contro l’Empoli di mister Sarri che sicuramente vorrà portare a casa punti preziosi in chiave promozione e soprattutto per garantirsi un ruolo da protagonista in questo campionato. Dal canto suo la squadra di mister Rastelli certamente non farà da semplice comparsa nella sfida di lunedi sera, considerando anche quanto di buono fatto all”Adriatico” di Pescara con un prezioso pareggio in un campo ostico.

Proprio in terra abruzzese la formazione di mister Rastelli ha mostrato un grande carattere ma soprattutto una forza psicologica da fare invidia proprio a squadre spocchiose come quella di Marino: dopo la prodezza di Viviani sarebbe stato facile demoralizzarsi e invece con Massimo l’Avellino ha trovato il pareggio definitivo.

esultanza avellino

Certamente in questa prima parte di stagione si sta realizzando il miracolo sportivo di Rastelli, che pure ha sempre ritenuto che a questa squadra manca ancora qualcosa: pur con una rosa non certo di primo livello, ma formata da uomini e soprattutto ottimi calciatori anche di prospettiva l’Avellino sta facendo sognare una tifoseria che senza fare voli pindarici sta vivendo un meritato entusiasmo dopo aver calcato i tristi campi della serie D.

Ovviamente nulla è ancora compiuto al momento, ma quel che è certo è che l’Avellino di quest’anno non sarà la solita squadra cuscinetto dell’era Casillo prima e Pugliese poi, ma col tempo potrà davvero dare fastidio a tutte: magari dopo il Pescara potrebbe andare di lusso uno scherzetto anche all’Empoli capolista…

Leggi anche -> Avellino: ecco la media punti dei Lupi…

Leggi anche -> La favola di Emiliano Massimo, dalla c2 alla B

Leggi anche -> Avellino in serie B: mai così bene dal …