Penalizzazione Avellino, oggi udienza di Appello a Roma

Giornata davvero importante quella di quest’oggi per l’Avellino. Non solo la sfida decisiva contro il Latina, ma anche l’udienza d’appello a Roma alla Corte Federale per il processo calcioscommesse, che in primo grado ha condannato l’Avellino alla penalizzazione di tre punti in classifica, il che ha reso la situazione dei biancoverdi molto più complicata.

La sentenza arriverà però non prima della giornata di domani, a campionato terminato, sperando che l’Avellino sia già salvo e quindi l’eventuale restituzione o meno dei tre punti sia ininfluente ai fini della classifica. Come tuttavia più volte ribadito dal legale della società biancoverde Eduardo Chiacchio, il destino dell’Avellino dipende da quello di Millesi, squalificato in primo grado per ben cinque anni. Solo se quest’ultimo venisse riabilitato, l’Avellino riavrebbe (almeno una parte) dei punti.

A difendere l’ex capitano dell’Avellino sarà l’avvocato irpino Vannetiello, che si è mostrato fiducioso irpino in questi giorni di vedere assolto il suo assistito; a difendere invece Izzo (squalificato per 18 mesi) ci sarà l’avvocato Grassani. Ricordiamo che potrebbe esserci un ulteriore grado di giudizio al Coni, se le squalifiche venissero confermate, con i tempi che si allungherebbero ulteriormente.