Penalizzazione Avellino Calcioscommesse, venerdì via al Processo

Venerdì a Roma inizierà il processo sul Calcioscommesse, per il quale l’Avellino rischia una penalizzazione in termini di punti in classifica. Una vicenda che si trascina da moltissimi mesi, ma su cui la società biancoverde ha sempre dichiarato di sentirsi tranquilla, come più volte dichiarato anche dall’avvocato Chiacchio.

Come segnalato dallo stesso sito della Federcalcio, l’udienza del Tribunale Federale Nazionale è relativa al presunto illecito sportivo a carico di alcuni ex calciatori dell’Avellino, tra cui Armando Izzo e Francesco Millesi. Anche la società però è stata deferita, in relazione agli incontri Modena-Avellino (17/05/2014) e Avellino-Reggina (25/05/2014) validi per il Campionato Serie B – Stagione sportiva 2013/2014.

A preoccupare i tifosi è soprattutto la partita Modena-Avellino, dove è tirato in ballo anche il presidente Walter Taccone. Sempre per la gara contro i canarini, sono stati rinviati a giudizio anche Millesi, Izzo e Pecccarisi per responsabilità diretta, più Pisacane, Arini, Castaldo e Biancolino per responsabilità oggettiva.

In ogni caso, sono tre i gradi di giudizio: se l’Avellino dovesse essere condannato in primo grado, potrà appellarsi alla Corte D’Appello e poi eventualmente al Coni. La speranza della società è però di essere assolta già in primo grado, per porre a una vicenda che ha danneggiato l’immagine della società e soprattutto potrebbe pesare per gli sviluppi del campionato, in cui l’Avellino ora sta lasciano finalmente le zone basse della classifica.