Penalizzazione Avellino, Taccone: “Stiamo inviando una lettera alla Lega B”

Ecco le dichiarazione del patron della società bianco-verde

Walter Taccone, presidente dell’U.S. Avellino, ha lasciato dichiarazioni in merito alla vicenda del Calcioscommesse e a pochi giorni dalla sfida, dello Stadio Partenio, contro il Bari, valevole per la 40° giornata del Campionato di Serie B.

Poi, sulla faccenda del Calcioscommesse, il quale la società dovrà attendere il ricorso per i tre punti di penalizzazione in campionato, ha dichiarato: “Stiamo inviando una lettera alla Lega B, poiché non crediamo che loro possano fare il dettaglio dei Play-Off e dei Play-Out senza alcuna risposta sulla situazione della penalizzazione. Ma il calcio è strano e per nostra sfortuna potremmo terminare il campionato finendo in spareggio per non retrocede“.

Inoltre, ha aggiunto: “Mi sono sentito con l’avvocato Chiacchio in questi giorni per ultimare il ricorso. Anche Armando Izzo non lo ha ancora presentato, a differenza di quello di Francesco Millesi. Sono tre posizioni diverse. Qualora ci dovrebbero restituire tutti i punti tolto, potrebbe essere fondamentale per la nostra posizione in classifica“.

Sull’attuale momento dei lupi in campionato, dove la sfida di sabato sarà importante per la salvezza: “Sono convinto che potremmo riuscire a fare i punti per la salvezza. Ovviamente oltre al campo, la nostra battaglia è anche al di fuori. Sono troppo ottimista per essere preoccupato“.

Poi, ha concluso: “Per queste tre gare che mancano alla fine, la squadra deve rimanere ben concentrata. Ora ci aspettano due partite in casa e una in trasferta, ovvero contro la Salernitana. Tra queste tre, quelle contro il Latina sarà la più difficile. Noi non dobbiamo pensare di avere già i tre punti in casa. Loro ormai non avranno più nulla da perdere e giocheranno con lo spirito di rivalsa“.