Perugia-Avellino 2-0, Marcolin: “Dobbiamo essere più cinici”

“Dobbiamo essere più cinici”. Questo il pensiero di Dario Marcolin dopo Perugia-Avellino 2-0, ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Questo il modo in cui il tecnico biancoverde ha analizzato la partita: “La volontà c’è stata, nel primo tempo siamo andati molto meglio che nel secondo, ma poi siamo calati fisicamente”, afferma. Quindi aggiunge: “La squadra ha cercato di costruire, ma due-tre parate di Rosati non ci hanno fatto rientrare in partita”.

Marcolin finisce sotto accusa per i cambi: Arini per D’Angelo? “L’ho fatto per riempire il centrocampo, ma non credo che un’altra sostituzione avrebbe cambiato la partita, dobbiamo essere più cinici”. Quindi prosegue: “Da quando sono arrivato siamo andati sempre in svantaggio, prendiamo gol alla prima occasione e non riusciamo a reagire”.

Al tecnico viene fatto presente che i tifosi iniziano a essere preoccupati: “La quota salvezza è a 47-48 punti, capisco la preoccupazione dei tifosi, ma per fortuna tra due giorni si gioca e abbiamo l’occasione riscattarci”. 

Leggi anche: