Perugia-Avellino, Marcolin prova il modulo

In vista di Perugia-Avellino, Marcolin prova il modulo, e la sensazione è che si vada verso il 4-3-1-2. Questo è quello che trapela dall’allenamento del pomeriggio, aperto al pubblico. Si tratterebbe del terzo modulo diverso per l’allenatore arrivato a marzo, dopo il 4-3-3 con Crotone e Latina e il 4-4-2 visto lo scorso turno contro il Pescara; ma soprattutto si tornerebbe utilizzato da Tesser e poi finito sotto accusa da parte dell’ambiente biancoverde.

Venendo alla formazione che scenderà in campo al Curi, in base alla partitella disputata oggi, Visconti dovrebbe tornare in difesa, con Pucino dall’altra fascia; in mezzo la coppia Rea-Biraschi, con Chiosa quindi in panchina assieme a Pisano, che sta recuperando dall’infortunio. A centrocampo, la novità potrebbe essere il ritorno dall’inizio di Bastien, nel ruolo di interno sinistro; anche Paghera dovrebbe tornare titolare, come regista. Quindi per l’interno destro se la giocherebbero Arini e D’Angelo.

In attacco, sembra certo l’impiego di Mokulu e Castaldo dall’inizio; il dubbio è per il ruolo di trequartista, con Sbaffo che insidia Insigne. In ogni caso si profila un cambiamento netto dal punto di vista tattico rispetto alla gara con il Pescara; la speranza è che cambi anche il risultato finale.

Leggi anche: Perugia-Avellino, 500 i Tifosi biancoverdi al Curi?

Leggi anche: Perugia-Avellino, Volta e Prcic hanno recuperato