Pescara-Avellino: Eros Schiavon torna titolare?

Buone notizie arrivano, finalmente, dall’infermeria della compagine biancoverde. Eros Schiavon, assente dai campi di gioco per oltre un mese e mezzo, è pronto a tornare titolare. Il centrocampista di origini venete è ormai guarito dalla lesione di secondo grado al flessore della coscia destra che lo ha tenuto ai box per un tempo prolungato. Nonostante la condizione del numero 18 biancoverde non sia delle migliori, la sua presenza è ritenuta fondamentale in un reparto che, da diverse partite, pecca di tecnica e fantasia. Probabile, dunque, un suo inserimento nell’undici titolare che mister Rastelli schiererà nella trasferta di Pescara.

Impiegato nelle prime nove partite di campionato, Schiavon è stato sostituito soltanto in due occasioni, per un totale di 776 minuti giocati. Titolare inamovibile dello scacchiere dell’allenatore di Torre del Greco, il centrocampista ex Cittadella ha subito una battuta d’arresto nella trasferta di Bari dello scorso 19 ottobre, gara vinta dai galletti per 4-2; non è bastato l’ingresso, al suo posto, di Soumaré, al 68’, per capovolgere le sorti dell’incontro.

Ora, Eros è a completa disposizione degli uomini di Rastelli e verrà quasi sicuramente schierato nella mediana, accanto ai compagni di reparto Moussa Koné e Mariano Arini. Da non escludere, tuttavia, un eventuale impiego su una delle due corsie laterali, dove Schiavon può perfettamente giocare e dove le eccessive assenze potrebbero costringere il mister dei Lupi a optare per una scelta, per certi aspetti, anche obbligata.

TUTTO SU PESCARA-AVELLINO

Leggi anche -> Pescara-Avellino, Brugman: “Pronto al ritorno in campo”

Leggi anche -> Crisi Avellino, Ko Contro il Crotone: Rastelli, serve elasticità nel modulo?