Pescara-Avellino, Lapadula: “Con i Lupi per fare gol”

È l’uomo del momento del campionato di Serie B. Lui è Gianluca Lapadula, attaccante del Pescara, capocannoniere della stagione cadetta con ben otto gol realizzati. Grazie alle sue reti sta trascinando la squadra di Massimo Oddo nelle parti alte della classifica. Dopo tanta gavetta nelle serie minori, finalmente Lapadula si sta trasformando nel calciatore che tutti si aspettavano diventasse. Ed è solo l’inizio. In un’intervista rilasciata al portale Gianlucadimarzio.com, il bomber dell’Adriatico ha parlato anche del prossimo match di venerdì contro l’Avellino: “Sono uno che non si accontenta mai. Voglio lottare e dare sempre il massimo. Adesso non penso al futuro ma soltanto al presente. Nella testa adesso ho soltanto la partita contro i lupi irpini, una squadra temibile contro la quale penserò solo a fare gol”.

Dal Teramo al Pescara, il soprannome di Lapa-gol è diventato Sir William Wallace, quello di Braveheart. Lapadula segna sempre (8 gol in 12 partite). Cresciuto a Torino, da giovanissimo arriva la chiamata della Juventus: “Sono cresciuto a Borgo Filadelfia, dove tutti parlavano del Toro. Poi otto anni in bianconero, ho avuto l’onore di indossare gli stessi colori del mio idolo Alessandro Del Piero”.

Poi il rapporto d’amore con la piazza di Teramo, dove è riuscito a conquistare la promozione in Serie B a suon di gol prima che venisse cancellata per l’inchiesta sul calcioscommesse: “Teramo mi è rimasta nel cuore, è stato dura abbandonarla. Dopo un’annata così… pensate che ho fatto la proposta di matrimonio alla mia compagna in quello stadio, davanti ai miei tifosi. L’offerta del Pescara non poteva essere rifiutata”.

E sarà proprio Sir William Wallace, Lapa-gol, o semplicemente Lapadula, chiamatelo come volete, l’uomo da tenere d’occhio venerdì sera. Sperando che, per una volta, non segni.

TUTTO SU PESCARA-AVELLINO

Leggi anche: