Pisa-Avellino, Novellino: “Partita difficile in una settimana difficile”

Ecco le parole in conferenza stampa del tecnico dell'Avellino prima del match a Pisa

Walter Novellino, allenatore dell’Avellino, ha parlato nella sua consueta conferenza stampa a due giorni dalla gara contro il Pisa di Gennaro Gattuso, allo Stadio “Romeo Anconetani”, lunedì sera alle ore 18:00, valevole per la 36° giornata del Campionato di Serie B.

Il tecnico di Montemarano, augurando anche buona Pasqua a tutti i presenti e a tutti i tifosi dell’Avellino, ha dichiarato: “Partita difficile in una settimana difficile con tre punti in meno. Non sono felice, dono molto dispiaciuto. Noi lavoriamo per ottenere i punti e ci hanno tolti quando noi non abbiamo fatto nulla. Gattuso lo conosco  molto bene, e noi abbiamo il dovere di fare una buona partita. Abbiamo lavorato in questa settimana e la dobbiamo preparare nella maniera migliore che è una squadra che ha uomini miglioro con più cattiveria“.

Poi ha aggiunto: “E’ una gara di carattere e l’Avellino in base difensiva è la miglio squadra. Siamo migliorarti e non voglio che si ripeta più in quelle due partite che abbiamo perso. A questo punto siamo consapevoli della situazione e vorrei tanto che i miei giocatori lo capissero. Tre punti tolti comunque fanno male, e ce li dovremo conquistare li con cattiveria agonistica. Voglio un ambiente sereno e chiedo autostima di quello che abbiamo fatto. Ci vuole tanto carattere li“.

Sulle sue possibili scelte tattiche, ha aggiunto: “Non ho solo il problema del capitano ma anche di Migliorini. D’Angelo è venuto al campo dopo una settimana ma adesso vediamo un po’ se convocarlo. Per noi caratterialmente è forte ma non è stato semplice fare un a settimana a letto con il virus. Stiamo lavorando nella fase difensiva“.

Alla domanda di quale uomo fosse il più fondamentale per questa squadra, facendo riferimento anche all’assoluzione di Luigi Castaldo nello scandalo del Calcioscommese, ha dichiarato: “Tutta la squadra è una arma in più come Eusepi o Verde. I giocatori di qualità piacciono. Castaldo si è tolto questo peso ma ora non deve farsi condizionare. Ora devo valutare se giocherà dal primo minuto. Io non giovo con il doppio centro-avanti. Daniele ci ha dato tanto come giocatore. Onestamente devo ringraziare tutti per quello che stanno facendo, ma devono capire che nella situazione non siamo usciti. Ora ho bisogno di tutti“.

Infine, parlando del tecnico avversario Gennaro Gattuso, che ha allenato molto tempo fa, ha commentato: “Conoscendo la razionalità di Gennaro, penso che lui partirà forte. Devono essere anche consapevoli della nostra forza. Troveremo un ambiente troppo caldo“.