Pisa-Benevento, Probabili Formazioni (Serie B 2016-2017)

Pisa già retrocesso in Lega Pro, Benevento a caccia del miglior piazzamento per i Play-Off

Pisa-Benevento è gara utile per disputare la 42esima ed ultima giornata del Campionato di Serie B 2016/2017. Le sfidanti s incontreranno alle 20:30 (come tutte le altre squadre, da regolamento in contemporanea), domani 18 maggio all’Arena Garibaldi-Romeo Anconetani di Pisa.

PISA: I toscani al penultimo posto con 35 punti e con 4 punti di penalizzazione, dall’8 maggio sono matematicamente retrocessi in Lega Pro. La certezza amara, semmai ce ne fosse bisogno, arriva con la sconfitta interna contro il Cittadella, 1-4 (Arrighini, Scaglia, dopp.Vido, Masucci). Per questa gara, dovrà soltanto congedarsi davanti al suo pubblico, dalla cadetteria, dopo una fugace apparizione di un anno.

La squadra di Gennaro Gattuso, domani scenderà in campo per finire di onorare il campionato, come ha continuato a fare anche dopo la certa retrocessione, davanti a tifosi da lodare, che hanno sempre sostenuto ed incoraggiato la propria squadra del cuore. La formazione toscana arriva dal pareggio ad occhiali in quel di La Spezia.

A proposito di pareggi, il Pisa è la squadra che quest’anno in cadetteria ha pareggiato di più: 21 pareggi in 41 gare (insieme al Latina, prossimo avversario dell’Avellino). I nerazzurri, per continuare le statistiche, sono quelli che hanno vinto di meno: 6 vittorie in 41 gare (insieme al Latina). Per concludere, è stata la squadra con il peggiore attacco, 23 reti fatte in 41 gare; ma la formazione con la migliore difesa della Serie B, appena 33 reti subite.

Per la gara di domani, mister Gattuso dovrà fare a meno del difensore Crescenzi, squalificato. Dovrà inoltre rinunciare anche ai seguenti atleti tutti infortunati: Ujkani, Landre, Avogadri, Milanovic, Tabanelli, Cani. In dubbio per la sfida contro il Benevento, l’attaccante Masucci.

BENEVENTO: Gli ospiti campani invece al sesto posto in classifica con 62 punti (stessi punti del Perugia), hanno solo una cosa da chiedere a questa gara: la vittoria! In zona Play-Off, vuole posizionarsi meglio nella griglia per gli spareggi, ma oltre a conquistare la vittoria a Pisa, dovrà sperare che Perugia, impegnata contro la Salernitana e il Cittadella (quarta a 63 punti), in trasferta a Chiavari, contro l’Entella, che pareggino o perdano ma non vincano.

Gli stregoni arrivano dalla pesante vittoria casalinga al “S.Colomba-Vigorito”, contro il Frosinone, 2-1 (Puscas, Ciofani, Ceravolo). L’ultima vittoria è stata fondamentale sia per il Benevento stesso che per tutte le altre squadre che oggi grazie ai campani, al 99% potranno disputare i Play-off. I giallo-rossi dopo una serie di risultati negativi, hanno ripreso il loro cammino verso i play-Off già dal 1°maggio, quando si aggiudicano il derby campano contro l’Avellino, battendo gli irpini per 2-1 (Ceravolo, Falco, Eusepi). Proseguendo con il pareggio al “Cino e Lillo Del Duca” di Ascoli, 1-1 (aut. Eramo, Ceravolo).

Mister Marco Baroni per la trasferta in terra toscana, dovrà rinunciare al difensore Venuti, squalificato e agli infortunati Bagadur, Cissè, Ciciretti. Però potrà contare su Chibsah, Lopez e Camporese, che hanno scontato le rispettive squalifiche contro il Frosinone.

Andiamo ora a scoprire come probabilmente le squadre si schiereranno in campo:

Pisa (4-3-3): Cardelli, Birindelli, Lisuzzo, Del Fabro, Longhi, Zammarini, Lazzari, Zonta, Mannini, Varela, Gatto.

A disp.: Campani, Golubovic, Di Tacchio, Angiulli, Verna, Peralta, Manaj, Degl’Innocenti, Favale. All.: Gennaro Gattuso.

Indisp.: Ujkani, Landre, Avogadri, Cani, Tabanelli, Milanovic. Squalificato: Crescenzi.

Benevento (4-2-3-1): Cragno, Gyamfi, Camporese, Lucioni, Lopez, Chibsah, Viola, Melara, Puscas, Eramo, Ceravolo.

A disp.: Gori, Padella, Pezzi, Del Pinto, Buzzegoli, De Falco, Matera, Falco, Pajac. All.: Marco Baroni.

Indisp.: Bagadur, Cissè, Ciciretti. Squalificato: Venuti.

Arbitra il match il Sig. Minelli di Varese, con gli assistenti, i Sigg. Chiocchi e Lanotte; quarto uomo è il Signor De Santis di Lecce.