Pisacane Chiede Scusa ai Tifosi in Conferenza Stampa

È un Fabio Pisacane arrabbiato quello presentatosi in conferenza stampa oggi al “Partenio-Lombardi”. Il difensore biancoverde ha dimostrato ancora una volta di essere un leader di questa squadra ed ha voluto chiedere scusa ai tifosi facendo autocritica su quanto accaduto a Varese: “Oggi per me è una conferenza stampa diversa dalle altre. Abbiamo toccato il fondo altre volte, ma non c’era gente che si era sobbarcata 48 ore di trasferta con gli stessi vestiti addosso. Abbiamo mancato di rispetto ai tifosi, a partire dal sottoscritto. Non abbiamo saputo ripagare la fiducia che ci hanno dato. Le parole sono superflue, c’è bisogno di fare i fatti. Non è come l’anno scorso che è finito tutto dopo la figuraccia di Padova. Abbiamo altre sei partite per fare ricredere i tifosi, che non meritano queste prestazioni. Dalla sfida contro l’Entella bisogna tirare fuori qualcosa in più. Mi auguro che iniziamo a fare i fatti, le parole non servono più”.

Pisacane ha poi proseguito: “Bisogna prendersi gli applausi, ma bisogna avere il coraggio di prendersi anche i fischi. Ci metto la faccia e dico che la gente deve togliersi dalla testa che ci sia qualcosa di losco. Non esiste una cosa del genere. A Varese non si è ottenuta la vittoria perché pensavamo che sarebbe stata una passeggiata. Abbiamo sbagliato. Solo con i sacrifici e sputando sangue si ottengono i risultati, se pensiamo di essere diventati delle prime donne partiamo col piede sbagliato. Adesso è inutile dire frasi del tipo “i tifosi sono da Serie “, “la gente di Avellino è encomiabile”. Questa gente merita i fatti. Non andare ai playoff sarebbe un completo fallimento”.

Leggi anche: